Home Cronaca Cronaca Aosta

Vigili del Fuoco, 1736 interventi nel 2020 in Valle d’Aosta

0
CONDIVIDI
Vigili del Fuoco

E’ stato un anno particolarmente intenso questo 2020 per i Vigili del Fuoco nella nostra regione.

Sono 1.736 gli interventi di soccorso svolti nel 2020, fino alla metà di novembre, da parte del Corpo valdostano dei vigili del fuoco. Il dato, in linea con quello del 2019, è stato diffuso in occasione delle celebrazioni per la patrona, Santa Barbara: una cerimonia senza invitati esterni, nel rispetto delle prescrizioni anti-Covid.
In dettaglio, 105 uscite hanno riguardato problemi causati dall’acqua, 220 incendi, 58 incidenti stradali, 27 recuperi, 49 problemi relativa a statica, 17 di supporto a enti esterni, 20 fuoriuscite, emissioni e inquinamenti, 604 interventi di vario tipo, tra cui le aperture porte.

Sono in linea con quelli degli ultimi anni i dati dell’attività dell’Ufficio prevenzione incendi.

I professionisti sono stati formati per un totale di 8 mila 446 ore.

Il personale volontario ha svolto 3.968 ore di esercitazione in distaccamento e 4.224 per svolgere i 528 interventi di soccorso in cui è stato impegnato.

Durante la cerimonia sono stati ricordati i caduti in servizio, tra i quali Rinaldo Challancin – vice capo distaccamento dei vigili del fuoco volontari di Arnad travolto da una pianta nella notte del 3 ottobre scorso, mentre interveniva per liberare la Statale 26 durante un’ondata di maltempo – ed Erik Mortara, il caposquadra professionista al quale è stata intitolata la Caserma, morto il 2 luglio 2012 in un intervento di ricerca di un disperso nella Dora Baltea. In segno di vicinanza alla popolazione le sirene dei vigili del fuoco hanno suonato in contemporanea per 15 secondi in tutti i presidi della Valle d’Aosta.


Loading...