Home Spettacolo

VDA, APPUNTAMENTI DI MAGGIO: SPORT, VINO, CULTURA

0
CONDIVIDI

vino_bicchiere_vitignoAOSTA 5 MAG.  Il mese di maggio propone alcuni appuntamenti di rilievo in Valle d’Aosta in grado di richiamare un grande pubblico e divertire sia i nostri concittadini che i turisti che incominceranno ad arrivare numerosi per la stagione estiva.

Un misto tra sport, cultura e sociale che rende il menu valdostano di eventi sempre ricco e pronto a soddisfare i gusti e le bocche di tutti.
Tre sono gli appuntamenti clou a cui non si può sicuramente dire di no.
Giro d’Italia: arrivo della 19ª tappa a Breuil-Cervinia
Venerdì 29 maggio il Giro d‘Italia torna a Breuil-Cervinia. Terz‘ultima tappa delle ventuno in programma di questo Giro d‘Italia con 263 chilometri di percorso, la Gravellona-Cervinia
sarà la seconda tappa più lunga di tutto il Giro ma sicuramente una delle più impegnative. I corridori dovranno infatti affrontare i 1.638 mt di Saint- Barthélemy e i 1.664 del Col de Saint- Panthaléon prima di raggiungere i 2.001 di Cervinia. Questa19^ tappa, presenta un chilometraggio da maratona e tre lunghe salite una dietro l’altra. Un sali e scendi davvero insidioso che può riservare non poche sorprese.

Superato il tratto piemontese, si prosegue nel fondovalle valdostano, tra montagne, castelli, e splendidi panorami Le difficoltà della tappa sono concentrate però negli ultimi 100 km, nei quali non ci sarà respiro con le salite di Saint- Barthélemy, Saint-Pantaléon e Breuil-Cervinia, dove il Cervino, che si staglia al fondo della Valtournenche, attende maestoso l’arrivo dei corridori.
Le tappe in montagna sono la caratteristica principale del Giro d‘Italia. Hanno infatti una pendenza media molto elevata (con punte che a volte superano il 20%) che non sempre va a scapito della lunghezza; questo le rende diverse dalle tappe del Tour, ed estremamente dure: le tappe di montagna del Giro d‘Italia mettono alla prova i migliori scalatori al mondo, che, per tradizione, sono quasi gli unici che riescono a vincere la Corsa Rosa.
La storia ciclistica di Cervinia è breve ma di grande qualità Gli arrivi quassù sono stati tre. Nel ’60 la tappa andò a Aldo Kazianka. Nel ’97 con un attacco sul Saint Pantaléon Ivan Gotti rovesciò le sorti della corsa, togliendo la maglia rosa a Tonkov e portandola fino all’arrivo. Nel 2012 la vittoria fu di Andrey Amador con una fuga da lontano, ma il colpo a Cervinia lo mise a segno soprattutto Ryder Hesjedal. Il canadese nell’indifferenza generale guadagnò una manciata di secondi che poi a fine Giro risultarono decisivi per la sua maglia rosa.
Il giorno dopo la tappa di Cervinia, la Carovana del Giro partirà da Saint Vincent (30 maggio) per arrivare a Sestriere (196 km.), penultima tappa prima del gran finale con la “passerella” Torino-Milano del 31 maggio 2015.
L’ingresso dei corridori in Valle d’Aosta previsto per le ore 15.00

Cantine aperte
Domenica 31 maggio si svolge la manifestazione Cantine Aperte: sarà possibile degustare gli eccellenti prodotti di molte aziende vitivinicole valdostane, dalle 10.00 alle 18.00.
L‘unico costo è quello del bicchiere di vetro (10,00 euro) che si potrà acquistare presso ogni azienda e il cui ricavato sarà devoluto in beneficenza.

Vino, musica, arte ma non solo, anche quest‘anno ai vini saranno abbinate alcune specialità della Valle d’ Aosta come il Jambon de Bosses, il Lard d’Arnad, la Fontina e la Toma di Gressoney che saranno proposti per un assaggio.

Les Mots – Festival della parola in Valle d’Aosta
Il Festival della Parola vuole essere un luogo di incontro con i protagonisti della cultura e dell’attualità e un’occasione per riflettere sulle parole e sul loro significato e utilizzo.
Per l’occasione viene allestita in Piazza Chanoux una struttura che contiene una grande libreria temporanea aperta tutto il giorno a cura dei librai della città di Aosta con uno Spazio Assaggi, destinato agli autori locali e alle degustazione, e lo Spazio Autori dove sono previsti gli incontri del Festival. Uomini di cultura e di scienza, artisti, giornalisti, scrittori e poeti racconteranno come la parola possa cambiare le coscienze e il mondo. Il tema scelto per la sesta edizione è la Fiducia e gli incontri e gli eventi sono l’occasione per presentare le novità editoriali, raccontare il tema scelto, affrontare i temi culturali e civili contemporanei

Il Festival si svolge ad Aosta dal 22 maggio al 7 giugno, con orario continuato dalle 9.00 alle 23.00

Loading...