Home Consumatori Consumatori Aosta

Un plauso della Regione all’Osservatorio astronomico

0
CONDIVIDI
Un plauso della Regione all’Osservatorio astronomico

Osservatorio astronomico vicino alla certificazione del ‘’cielo più bello ’’ dove vedere le stelle: risultati degli investimenti per l’ambiente e per la ricerca sostenuti nel tempo

L’importante certificazione conseguita dal vallone di Saint-Barthélemy, che ha ottenuto, prima località in Italia e quarta nel mondo, il label di Starlinght Stellar Park, riconosciuto dall’Unesco e assegnato dalla Fondazione spagnola Stralight, raccoglie l’apprezzamento dell’Amministrazione regionale che, attraverso il Presidente della Regione, esprime soddisfazione per l’obiettivo raggiunto, grazie all’impegno e all’attività dell’Osservatorio astronomico di Saint-Barhélemy e del Comune di Nus, partner del Progetto europeo EXO/ECO che ha consentito interventi di illuminazione pubblica particolari, in grado di contenere l’inquinamento luminoso e consentire una visione notturna ottimale.

Come evidenzia il Presidente, gli investimenti sostenuti nei confronti del Centro di ricerca della Fondazione Fillietroz di Nus e, in particolare, gli sforzi volti a trasformare l’Osservatorio in un polo scientifico di livello in campo internazionale, anche attraverso il sostegno ad astrofisici e ricercatori con borse di studio dedicate, hanno contribuito al raggiungimento del riconoscimento. Riconoscimento che, sottolinea ancora il Presidente della Regione, rappresenta un vero e proprio valore aggiunto per la qualità ambientale del territorio valdostano, a conferma del costante impegno della Regione, in sinergia con gli Enti Locali, per la tutela e la cura dell’ecosistema regionale, obiettivo che rientra a pieno titolo nel novero delle politiche per la montagna perseguite dall’Amministrazione regionale.

Nel raggiungimento di quella che il Presidente della Regione definisce una ‘’montagna sostenibile” sono da annoverare anche iniziative di indirizzo e legislative che la Regione ha assunto, come l’obiettivo Fossil fuel free 2040, e le azioni di tutela paesaggistica volte, da sempre, alla salvaguardia del nostro territorio.

È quindi con grande soddisfazione che la Regione ha accolto la notizia dell’assegnazione del riconoscimento, esprimendo un plauso particolare all’Amministrazione comunale di Nus, alla Presidente Elena Boschini e al Direttore Jean-Marc Christille della Fondazione Clément Fillietroz, che gestisce l’Osservatorio astronomico di Lignan, e al compianto Direttore Enzo Bertolini, che nel 2009 aveva avviato, con grande lungimiranza, il percorso che oggi ha portato a questo prestigioso risultato.


Loading...