Home Politica Politica Aosta

Treni, polemiche piemontesi su fermate linea Aosta-Ivrea

0
CONDIVIDI
Il trasporto regionale in Valle d'Aosta

L’Assessora all’Ambiente, Trasporti e Mobilità sostenibile Chiara Minelli interviene sulla questione relativa alla carenza di fermate sulla linea ferroviaria Aosta-Torino, nel tratto canavesano.

La Regione Valle d’Aosta, a seguito di gara – spiega l’Assessora Chiara Minelli -, ha aggiudicato nel 2018 il servizio ferroviario sulla direttrice Aosta -Ivrea-Torino a Trenitalia. L’offerta con la quale Trenitalia è risultata vincitrice dell’appalto non prevede fermate nel Canavese, al di fuori di quella della stazione di Ivrea.

Nei giorni scorsi, sulla questione, la Regione Valle d’Aosta si è confrontata sia con Trenitalia sia con la Regione Piemonte. A seguito delle disposizioni ministeriali, che hanno determinato la riduzione del 50 per cento della portata dei treni, come da disposizioni legate al contenimento dell’epidemia Covid, si è convenuto di operare alcune varianti al contratto in essere, predisponendo l’impiego, oltre che di treni bimodali, anche di convogli più tradizionali ma più capienti.

Sempre per dare corso alle misure Covid, è stato concordato con l’assessore piemontese Marco Gabusi il ripristino provvisorio, fino a giugno 2021, di alcune fermate in stazioni del Canavese, per determinate corse.

Il confronto sulla questione con il Piemonte c’è dunque stato ed ha prodotto per quanto ci riguarda i risultati– conclude l’Assessora Minelli -. Ora è naturalmente in capo alla Regione Piemonte, in accordo con Trenitalia, completare il servizio sul territorio piemontese.

 


Loading...