Home Cronaca Cronaca Aosta

Sanitari non vaccinati: la USL lancia l’allarme in Vda sui numeri

0
CONDIVIDI
Campagna vaccinale in Valle d’Aosta

Situazione critica per la sanità della Valle d’Aosta: è il grido d’allarme della USL della nostra regione sul numero dei sanitari non vaccinati contro il Covid.

Ad oggi, sono 70 gli operatori sanitari non vaccinati sospesi dall’Usl della Valle d’Aosta. “Un numero molto alto, e più alto rispetto a quello di altre regioni”, commenta il commissario dell’Azienda sanitaria, Massimo Uberti.

“La situazione più critica si riscontra nel reparto di radiologia, dove manca circa il 25 per cento dei tecnici: “È il reparto con la più alta percentuale – prosegue Uberti -. Siamo rivedendo l’organizzazione dell’attività programmata e riorganizzando le agende, spostando gli utenti in sedute che riusciamo a garantire e raggruppando gli ambulatori.  Al contempo, cerchiamo di reperire nuovi tecnici, eventualmente anche prendendo a contratto pensionati o chiamandone da fuori Valle per coprire dei turni a gettone”

Loading...