Home Cronaca Cronaca Aosta

Omicidio Elena Reuca, confessa il 36 enne Falloni

0
CONDIVIDI
Omicidio Elena Reuca, confessa il 36 enne Falloni

Ha trovato soluzione un caso di omicidio in Valle d’Aosta che ha fatto discutere l’opinione pubblica.

Omicidio 32 enne romena, stretta sulle indagini

Il trentaseienne Gabriel Falloni, già in carcere con l’accusa di omicidio, ha confessato l’omicidio della 32enne Elena Raluca Serban.

La vittima, di origine romena, era stata trovata morta domenica sabato 18 aprile all’alba con una profonda ferita al collo in un alloggio di viale Partigiani, ad Aosta.

Secondo polizia e procura di Aosta il trentaseienne sardo, domiciliato a Nus, aveva preso appuntamento con la donna dopo aver trovato il suo numero di telefono su un sito di annunci per escort.

Prima della confessione, a incastrarlo c’erano i tabulati telefonici e le riprese delle telecamere di videosorveglianza del condominio. Nell’alloggio mancavano all’appello gli oggetti di valore.

Sulla vittima erano stati trovati un orecchino tipo Swarovski e un bracciale tennis, in oro bianco e smeraldi.

Nessuna traccia di denaro o di altri preziosi, come neppure di telefoni e dispositivi elettronici. Falloni era uscito dall’alloggio con una borsa sportiva da ginnastica che non aveva al momento dell’ingresso, scrive il gip nell’ordinanza di custodia cautelare, e che apparteneva alla vittima.

Secondo gli inquirenti, l’uomo aveva “avuto il tempo di accedere all’appartamento, consumare il crimine, ripulire la scena, evidentemente riponendo sia l’arma del delitto che quanto adoperato per la ripulitura dell’appartamento nella borsa”. Al momento dell’arresto, il 21 aprile, di rientro da Genova, Falloni era stato trovato in possesso di oltre mille euro.


Loading...