Home Consumatori Consumatori Aosta

Offrire sostegno finanziario a iniziative rivolte ai giovani

0
CONDIVIDI
Offrire sostegno finanziario a iniziative rivolte ai giovani

Avviso pubblico “1-2021” per il finanziamento di iniziative e progetti in favore delle giovani generazioni

L’Assessorato dell’Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate ricorda che scadrà alle ore 17.00 del 23 aprile 2021 il termine per la presentazione la domanda di ammissione al finanziamento  per l’Avviso pubblico “1-2021”, volto a favorire progetti e iniziative a carattere locale e/o regionale capaci di generare nuove possibilità e soluzioni a problemi e priorità che impattano sulle giovani generazioni.

L’Avviso pubblico “1-2021” rappresenta una misura che, gestita dalla Struttura politiche educative, intende offrire un sostegno finanziario a iniziative rivolte ai giovani e incoraggiare, in particolare, gli Enti senza scopo di lucro e le Associazioni giovanili con sede legale o operativa in Valle d’Aosta ad attivare progetti tematici e territoriali, anche sperimentali.

Nonostante l’attuale situazione sanitaria emergenziale, l’Assessorato ha deciso di approvare la suddetta iniziativa e, qualora l’emergenza sanitaria non dovesse consentirne il regolare svolgimento, verrà verificata la possibilità di prevedere un nuovo periodo per la sua realizzazione.

L’Avviso pubblico “1-2021” può riguardare gli ambiti di intervento inseriti nella proposta progettuale intitolataGIOVANIamoci: giovani talenti in movimento, qui di seguito riportati:

  • investire sui giovani rendendoli protagonisti di azioni che incentivino la loro autonomia e crescita, con l’obiettivo di supportarli e di valorizzarli nelle loro rispettive abilità;
  • esaltare i giovani talenti con particolare riferimento alle attività culturali e sportive tipiche del territorio valdostano anche attraverso la loro capacità inventiva nella creazione di prodotti multimediali (fotografie, cortometraggi, video,…);
  • supportare la messa a disposizione di spazi/centri giovanili intesi quali luoghi di produzione culturale, sportiva e creativa in cui i giovani possano vedersi, incontrarsi per svolgere attività variegate consentendo loro di sentirsi autonomia e realizzati; mantenendo un collegamento con le opportunità che i territori già sono in grado di offrire;
  • sostenere la partecipazione e la socializzazione dei giovani in percorsi di crescita personale (coinvolgendo prioritariamente i giovani esclusi dai percorsi istituzionali, i cosiddetti NEET), nonché alla creatività favorendo lo sviluppo di abilità e dei talenti dei giovani;
  • promuovere iniziative sulle dipendenze e sul disagio giovanile in collaborazione con il Tavolo tecnico permanente legalità e sicurezza rivolte alle nuove generazioni, che prevedano serate informative attraverso il coinvolgimento dei giovani valdostani e con il supporto di tecnici e ospiti anche non valdostani, nonché incontri con le forze dell’ordine per iniziative pratiche che coinvolgano, sensibilizzino sui temi legati ai giovani d’oggi;
  • promuovere l’impegno sociale sostenendo la cultura della solidarietà e dell’inclusione e i valori dell’intergenerazionalità.

Possono essere soggetti proponenti i soggetti di diritto privato, senza fini di lucro, con sede operativa o legale in Valle d’Aosta, che rientrano nell’ambito delle seguenti tipologie:

  • Associazioni giovanili ricomprese nell’elenco delle associazioni giovanili operanti nel territorio regionale, di cui all’art. 8 della l.r. 12/2013;
  • Altre Associazioni (riconosciute e non riconosciute);
  • Fondazioni;
  • Organizzazioni di volontariato e Associazioni di promozione sociale (che risultano iscritte, nelle more dell’operatività del Registro unico nazionale del Terzo Settore, rispettivamente nel registro delle ODV e nel registro delle APS della Regione autonoma Valle d’Aosta).

Le azioni progettuali, a pena di esclusione, devono avere come destinatari diretti esclusivamente giovani di età compresa tra i 14 e i 29 anni, residenti o domiciliati nel territorio regionale. Il target di riferimento deve essere precisamente definito nella proposta progettuale.

Le risorse finanziarie disponibili per la realizzazione degli obiettivi oggetto del presente avviso ammontano complessivamente a 29 mila euro. Il finanziamento regionale complessivo richiesto per ciascuna iniziativa o progetto, pena l’esclusione, non potrà essere inferiore a mille 500 euro, né superare l’importo di 4 mila 500 euro. L’agevolazione si configura come contributo a fondo perduto.

La domanda di ammissione al finanziamento, corredata degli allegati necessari, va presentata, nel rispetto delle disposizioni vigenti in materia fiscale, alla Struttura politiche educative – Ufficio politiche giovanili dell’Assessorato Istruzione, Università, Politiche giovanili, Affari europei e Partecipate della Regione autonoma Valle d’Aosta, sita in via Saint-Martin-de-Corléans, 250 – 11100 AOSTA entro e non oltre le ore 17.00 del giorno 23 aprile 2021, a pena di inammissibilità, e nelle modalità seguenti:

  1. consegna a mano esclusivamente dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 14.00, su appuntamento, contattando l’ufficio politiche giovanili ai recapiti 0165/275854 e 0165/275855;
  2. spedizione a mezzo posta raccomandata;
  3. invio da casella di posta elettronica certificata, all’indirizzo istruzione@pec.regione.vda.it.

Sulla pagina tematica “Politiche giovanili” del sito istituzionale della Regione autonoma Valle d’Aosta sono scaricabili l’Avviso pubblico “1-2021” e tutta la documentazione, ai fini della presentazione della relativa domanda di finanziamento, al seguente link: https://www.regione.vda.it/giovani/default_i.asp.

Per informazioni è possibile rivolgersi ai funzionari dell’ufficio politiche giovanili dott. Enrico Vettorato (tel. ufficio: 0165/275854 – mail: e.vettorato@regione.vda.it) e dott.ssa Luisa Cossard (tel. ufficio 0165/275855 – mail: l.cossard@regione.vda.it). Le richieste di chiarimenti o approfondimenti dovranno essere inviate entro e non oltre il termine del 9 aprile 2021, alle ore 12.00, all’indirizzo mail sopracitato e le risposte ai quesiti saranno pubblicate sul sito internet della Struttura all’indirizzo www.regione.vda.it.


Loading...