Home Consumatori Consumatori Aosta

Nuovi treni e Navetta ad Aosta, dal 3 giugno

0
CONDIVIDI
Nuovi treni e Navetta ad Aosta, dal 3 giugno

Comunicazione dell’Assessorato degli Affari europei, Politiche del lavoro, Inclusione sociale e Trasporti della Valle d’Aosta

In linea con quanto previsto dall’Ordinanza del Presidente della Regione n. 223 del 28 maggio 2020, relativa alla revisione dei servizi di trasporto pubblico locale nella fase di emergenza epidemiologica da COVID-19, da mercoledì 3 giugno 2020 è previsto un ulteriore step di riattivazione dei servizi ferroviari, con due nuovi collegamenti tra Aosta e Ivrea.

I nuovi treni sono:

Ivrea/Aosta: partenza 06.12, arrivo 07.21 –  Treno n. 4001;

Aosta/Ivrea: partenza 19.26, arrivo 20.24 – Treno n. 4044.

L’Assessore informa, inoltre, che da lunedì 1 giugno ad Aosta sarà riattivata la Navetta Rossa, che collega la stazione ferroviaria all’ospedale Umberto Parini.

Infine fa presente che, a seguito dell’approvazione da parte del Comitato regionale di coordinamento delle attività di prevenzione e vigilanza in materia di salute e sicurezza sul lavoro, la capienza degli autobus sarà portata al 50% del valore massimo previsto, come già avviene sui treni; in questo modo sarà possibile rendere più performante il sistema dei trasporti e garantire un miglior servizio all’utenza, riducendo il rischio di dover lasciare a terra i passeggeri alle fermate.

Stiamo lavorando con Trenitalia sulla base dei treni che ci sono maggiormente richiesti dai pendolari, con l’obiettivo di arrivare per metà giugno a riportare il livello dei servizi a quello che avevamo prima dell’emergenza Coronavirus. – riferisce l’Assessore Luigi Bertschy

In questa fase è nostra volontà promuovere ed agevolare quanto più possibile l’utilizzo del trasporto pubblico locale. Con le misure adottate da Trenitalia e dalle aziende del trasporto pubblico locale insieme al comportamento responsabile degli utenti ci sono condizioni di sicurezza adeguate, coerenti con i protocolli e le norme per il contrasto alla diffusione del virus, che ci permettono di procedere con la progressiva riattivazione dei servizi – conclude l’Assessore Bertschy.

 

 


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!