Home Consumatori Consumatori Aosta

L’agroalimentare della Valle d’Aosta espone a Marché au Fort

0
CONDIVIDI
L’agroalimentare della Valle d’Aosta espone a Marché au Fort
La presentazione del Marché au Fort

Da sabato 7 a domenica 8 ottobre a Bard

L’enogastronomia regionale e le aziende produttrici locali saranno i protagonisti dell’edizione 2023 di Marché au Fort, il più importante appuntamento dedicato al settore agroalimentare in programma nella cornice del borgo medievale e del Forte di Bard sabato 7 e domenica 8 ottobre 2023.

L’evento è organizzato dall’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali, in collaborazione con la Chambre valdôtaine, l’Associazione Forte di Bard e il Comune di Bard.

L’intento dell’evento è quello di incoraggiare e sostenere le produzioni locali, dando visibilità all’ampia gamma delle specificità del territorio e promuovendo le diverse realtà imprenditoriali del settore.

Saranno 72 le aziende partecipanti all’evento, che presenteranno le produzioni delle filiere agroalimentari della regione.

Dai salumi ai formaggi, dal miele ai prodotti da forno, dalle carni ai vini e alle produzioni ortofrutticole, prodotti sotto regimi di qualità DOP, DOC, IG, prodotti agroalimentari tradizionali (PAT), prodotti trasformati e biologici.

Sarà presente anche l’Associazione Valdostana Olivicoltori di Donnas quale interessante e nuova realtà produttiva regionale.

Per arricchire il panorama degli espositori e conoscere anche alcune eccellenze di altri territori, l’Assessorato, con la collaborazione della Condotta Slow food Aosta, ha invitato alcune aziende con prodotti “presidi slow food”, saranno presenti in particolare il Marrone della Valle di Susa IGP (TO) e il Peperone di Capriglio (AT).

Avremo inoltre il piacere di ricambiare l’ospitalità a produttori della nocciola di Cortemilia.

L’Assessorato è stato ospite alla Fiera nazionale della nocciola lo scorso mese di agosto, una manifestazione che nel borgo storico dell’Alta Langa celebra la varietà di nocciola “tonda gentile”.

In tale occasione sono state proposte in degustazione al folto pubblico presente alcune eccellenze del nostro territorio, e nello specifico la Fontina DOP accompagnata da vini valdostani in abbinamento con la nocciola.

L’elenco completo degli espositori è consultabile sul sito istituzionale della Regione al seguente link:

https://gestionewww.regione.vda.it/agricoltura/manifestazioni/Manifestazioni-2023/marcheaufort_i.aspx

Nelle medesime giornate di Marché au Fort, al Forte di Bard vi saranno inoltre i seguenti eventi: il Convegno “Montagna Slow Valle d’Aosta – Natura è salute”, organizzato da Slow Medicine, Slow food Aosta e ISDE Medici con la collaborazione dell’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali e altri partner. L’evento vuole promuovere la coltivazione degli orti e il contatto diretto tra produttori e cittadini, in un’ottica di sempre più marcata attenzione ai prodotti a km zero, al benessere dei consumatori, alla tutela dell’ambiente e della biodiversità.

Nella giornata di sabato 7 ottobre si terrà, alle ore 11 al Forte di Bard, la premiazione degli artigiani selezionati alla 70esima edizione della Mostra-concorso dell’artigianato di tradizione valdostano.

Le 42 opere premiate, insieme a quelle selezionate dal pubblico, saranno esposte nella mostra Le sommet de l’artisanat valdôtain de tradition, allestita nella Cappella della fortezza, a cura dell’Assessorato dello Sviluppo economico, Formazione e Lavoro, Trasporti e Mobilità sostenibile.

La mostra verrà inaugurata al termine della cerimonia di premiazione e sarà possibile visitarla fino al 5 novembre 2023.

“Marché au Fort è un appuntamento atteso da aziende e turisti che per un weekend intero si incontrano e si parlano in luogo intriso di storia e di cultura, afferma l’Assessore Marco Carrel. Siamo convinti che questa manifestazione rappresenti una vetrina d’eccezione per promuovere e valorizzare la grande varietà di prodotti di qualità che la nostra regione riesce a offrire, grazie al lavoro e alla passione di agricoltori, viticoltori ed allevatori. Queste giornate dedicate all’enogastronomia sono anche un’ottima occasione per scoprire e mettere in luce la Bassa valle, ricca di aziende e realtà che mantengono il territorio nonostante le difficoltà di cui siamo ben consapevoli. Il nostro Assessorato, anche grazie alle misure del CSR e del GAL, è a fianco delle aziende per continuare a sostenerle nel loro sviluppo.”

L’appuntamento è anche l’occasione per visitare il polo museale del Forte di Bard: il Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere, il Museo delle Alpi, il percorso sulla storia del Forte all’interno delle Prigioni, le esposizioni Il Monte Bianco: ricerca fotografica e scientifica, Donne di terre estreme, Le sommet de l’artisanat valdôtain de tradition, PhotoAnsa 2022 e Gabriel Loppé, artista, alpinista, viaggiatore. L’ingresso al Forte di Bard sarà gratuito nelle giornate dell’evento (a pagamento l’ingresso a musei e mostre secondo le abituali tariffe).

«Il Forte di Bard è a fianco del territorio per la sua valorizzazione,commenta la Presidente dell’Associazione Forte di Bard, Ornella Badery. Farlo attraverso le eccellenze dell’enogastronomia in un contesto monumentale come quello del Borgo e del Forte di Bard e con un programma di intrattenimenti per tutta la famiglia, consente di proporre un prodotto turistico di assoluto richiamo e di assoluta forza. Il Marché au Fort rappresenta la sintesi perfetta dell’utile sinergia tra agricoltura, cultura e turismo, un trinomio vincente su cui è necessario continuare a puntare; un’occasione di promozione irrinunciabile con ricadute che hanno positive conseguenze non soltanto nei giorni della manifestazione».

Nelle due giornate di Marché, sono previste inoltre delle animazioni collaterali alla manifestazione

Sabato 7 e domenica 8 ottobre

  • alle ore 10 inaugurazione con la banda musicale Regina Margherita di Gaby.
  • nella Piazza del Municipio di Bard, a partire dalle ore 11 verranno proposti degli Atelier di falegnameria curati da educatori museali dell’équipe del MAV – Museo dell’Artigianato Valdostano di tradizione di Fénis – , rivolti ai bambini di età compresa tra i 3 e i 12 anni (dai 3 ai 6 anni accompagnati da un adulto), che, grazie alla manualità e alla creatività, potranno trasformare semplici scarti di legno in piccoli oggetti a tema enogastronomico autunnale. Ogni atelier avrà la durata di 45 minuti per gruppi di al massimo 10 bambini: l’attività è gratuita con prenotazione in loco il giorno stesso dell’attività.
  • visita guidata – gratuita – del borgo di Bard, di Casa Nicole e Casa Challand con partenza davanti al Municipio alle ore 11, 14.30 e 16.30.

Sabato 7 ottobre

Esibizione del gruppo Fiour di Moun di Lillianes

Itinerario naturalistico Il Borgo e il Forte di Bard. Partenza alle ore 14 dall’edificio di Accoglienza del Forte, visita del Borgo medievale con tappa al Geosito archeologico e alle incisioni rupestri, salita al bivacco Sberna e visita del Forte.

Domenica 8 ottobre

Esibizioni del Gruppo storico napoleonico Dipartimento della Dora e del Greschòney Trachtengruppe, gruppo folkloristico di Gressoney

Itinerario naturalistico Da Bard a Donnas. Partenza alle ore da Piazza Cavour, visita alla Strada romana e al Borgo medievale di Donnas, visita all’ecomuseo latteria di Treby, arrivo all’area della Sagra della Castagna e degustazione di caldarroste.

Per partecipare agli itinerari naturalistici occorre prenotarsi gratuitamente a: prenotazioni@fortedibard.it oppure al numero 0125 833811.

Anche per questa edizione del Marché au Fort la Chambre valdôtaine, per incentivare la conoscenza e la diffusione dei prodotti enogastronomici del territorio, propone l’iniziativa “Sapori valdostani offerti dalla Chambre”. Nel corso delle due giornate della manifestazione, i visitatori del Marché, completando l’apposita Tessera Punti in distribuzione presso i punti informativi allestiti lungo il percorso, potranno usufruire di un Buono Prodotti del valore di 10 euro ogni 70 euro di spesa effettuata al Marché. Il buono potrà essere ritirato presso gli stessi punti informativi e dovrà essere utilizzato presso un unico espositore.

“Il Marché au Fort si conferma una delle vetrine più importanti per le eccellenze del nostro territorio – spiega il Presidente della Chambre Valdôtaine Roberto Sapia – e quindi, anche per questa edizione 2023 la Chambre non ha voluto far mancare il proprio apporto attraverso un supporto alla promozione dell’evento sui mercati di prossimità e con la riproposizione dell’ormai tradizionale iniziativa “Sapori valdostani offerti dalla Chambre”. L’obiettivo, anche per il futuro, dovrà sempre più essere quello di coinvolgere in maniera trasversale il maggior numero di settori economici al fine di garantire un maggiore valore aggiunto all’iniziativa e agli investimenti messi in campo. Cultura, turismo, accoglienza, agricoltura sono tutti settori che possono trarre giovamento da una iniziativa come il Marché e l’esperienza maturata anche in occasione di altri eventi ci ha insegnato che il gioco di squadra risulta vincente in queste occasioni. Credo che molto in questa direzione sia stato fatto ma anche che molto ancora ci sia da fare ragionando anche su eventuali adattamenti e miglioramenti alla formula dell’iniziativa, sempre con l’obiettivo di supportare, promuovere e valorizzare tutte le eccellenze del territorio”.

“Porgo un ringraziamento agli organizzatori per aver voluto puntare anche per il 2023 su Marché au Fort che, anno dopo anno, ha preso sempre più importanza anche fuori dalla nostra Regione, sottolinea la Sindaca del Comune di Bard, Silvana Martino, portando il giusto riconoscimento alle eccellenze enogastronomiche del territorio valdostano. L’evento è anche una grande occasione di visibilità per il nostro piccolo Borgo, il che ci rende sempre più entusiasti e determinati nel proseguire con il nostro programma di riqualificazione e sviluppo artistico-culturale anche grazie all’importante sostegno dell’Unione europea che ha ritenuto di premiare il nostro progetto “TransiT – Transition vers le Tourisme Culturel Durable – Transizione verso il Turismo Culturale Sostenibile” nell’ambito del Programma di cooperazione territoriale transfrontaliera INTERREG VI-A ITALIA-FRANCIA ALCOTRA 2021 – 2027. Un particolare ringraziamento va anche Marino Zanolli presidente della Fédération des Harmonies Valdotaines, che riunisce le diciotto bande musicali valdostane, grazie alla loro collaborazione, con la partecipazione di quattro bande, riusciremo a rendere ancora più allegra e vivace la manifestazione”.