Home Sport Sport Aosta

E dopo Ferragosto, l’Atletica Pont Donnas

0
CONDIVIDI
E dopo Ferragosto, l'Atletica Pont Donnas

L’Impianto Crestella di Donnas ancora protagonista, con il meeting “Ferragosto +1” proposto dall’Atletica Pont Donnas, nel pomeriggio del 16 agosto

La riunione è stata onorata dall’importante prestazione ottenuta dalla discobola torinese, tesserata per le Fiamme Gialle, Daisy Osakue che nel concorso del lancio del disco ha scagliato l’attrezzo da 1kg alla misura di 58m78,che rappresenta la seconda prestazione dell’anno per la 24enne azzurra, capolista nazionale.

Mentre il giorno prima, a Ferragosto, alcuni tra i big valdostani hanno gareggiato in terra Svizzera, nel meeting internazionale di La Chaux-de-Fonds, nell’impianto di fondo valle gli atleti di casa hanno conseguito alcuni risultati interessanti. In campo femminile, nei 400 metri, l’Allieva Camilla Sergi (Calvesi) ha abbassato il proprio personale di 6 decimi di secondo, correndo il giro di pista in

1’01”18 (prec 1’01”78) conquistando il pass (1’01”20) per i campionati italiani under 18 in programma a Rieti a metà settembre. Bella la gara dei 1500 femminili. Tre le valdostane in bella evidenza. La Junior Sveva Nobili (Calvesi) è stata capace di conquistare il secondo posto assoluto abbassando il proprio primato da 5’06”17 a 4’49”60, ottenendo così il pass per i nazionali under 20 (4’53”00), che si terranno dal 18 al 20 settembre a Grosseto. Sempre nei 1500 ha centrato il minimo

Silvia Gradizzi, Junior, quest’anno in prestito dalla S.Orso Aosta alla Pro Patria Milano, correndo in 4’50”11. In spolvero, nella prova di mezzofondo, anche l’azzurrina della corsa in montagna, l’Allieva Axelle Vicari (Pol S. Orso) che chiudendo nel tempo di 4’56”22 si è guadagnata il minimo per i nazionali su pista (5’00”00). Passando al settore lanci, quest’anno in forza alla Firenze Marathon, ma valdostana del Pont Donnas, si è distinta nel lancio del disco la Promessa Florencia Mazzarello che ha migliorato il proprio personale di 1m20, raggiungendo la misura di 43m63, prestazione che le permette di inserirsi tra le migliori specialiste italiane under 23.

In campo maschile, con i colori della Calvesi, si è posto in grande evidenza l’atleta paralimpico Riccardo Bagaini che ha corso i 400 metri nel tempo di 51”70, migliorando il proprio personale di 52”83, prestazione che lo conferma in corsa per fare parte della squadra paralimpica di Tokyo 2021.

Alcune prestazioni interessanti sono giunte anche dagli under 16 della categoria Cadetti con Valentina Capone (Calvesi) che ha ottenuto il terzo tempo sia sugli 80 metri, con 10”64 che nei 300 metri dove ha concluso in 44”86, quest’ultimo nuovo primato personale (prec 45”06); entrambe prestazioni che le garantiscono un posto da individualista nel criterium nazionale di categoria.

Primato personale e minimo per il criterium ottenuto anche da parte del velocista Francesco Campiti (Cogne) che nella gara degl


Loading...