Home Cronaca Cronaca Aosta

Covid, situazione al limite: Vda vicina alla Zona Gialla

0
CONDIVIDI

I numeri del Covid sono alti ed importanti e la Valle d’Aosta teme il ritorno in zona gialla alla fine dell’anno, uno dei periodi di massimo afflusso turistico.

Attualmente la regione alpina con il 18,2% supera la soglia di allerta del 15% per l’occupazione dei reparti di area medica per casi Covid ma non quella del 10% nelle terapie intensive.

Viste le dimensioni dell’ospedale Parini di Aosta, bastano però pochi casi gravi perché la situazione ‘precipiti’. L’incidenza di casi positivi ogni 100.000 abitanti è salita a 330, una delle più alte in Italia.

Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 83 nuovi casi positivi al Covid-19, quasi il doppio rispetto alle guarigioni (41). I contagiati attuali salgono a 814, di cui 20 ricoverati all’ospedale Parini (due in terapia intensiva). Il numero delle vittime dall’inizio della pandemia nella regione alpina è 487, quattro solo negli ultimi giorni. Sul fronte scolastico, uno dei più ‘delicati’, nell’ultima settimana è stata disposta la quarantena per 27 classi delle scuole valdostane e per altre 24 è stata attivata la sorveglianza sanitaria con tamponi antigenici.
Infine per quanto riguarda i vaccini, archiviata la prima seduta notturna al centro di Pollein, la novità è che dal 22 dicembre la terza dose si potrà fare anche alla clinica Isav di Saint-Pierre. Il punto di vaccinazione effettuerà le somministrazioni il 22 e 23 dalle 15 alle 21. Sono in calendario altre dieci date per il mese di gennaio. L’accordo fra Usl e Isav è valido fino al 31 gennaio 2022 e potrà essere rinnovato.

Loading...