Home Cronaca Cronaca Aosta

Covid, impennata nel 2020 del tasso di mortalità in VDA

0
CONDIVIDI
Emergenza coronavirus in Valle d'Aosta

Il Coronavirus ha avuto effetti devastanti nell’innalzamento dei tassi di mortalità anche nella nostra regione.

Sono aumentati dell’11,9% i decessi in Valle d’Aosta tra il gennaio e l’agosto scorsi rispetto allo stesso periodo negli anni 2015-2019, arrivando a un totale di 1.128. Lo riporta l’Istat nel rapporto ‘Decessi per il complesso delle cause. Periodo gennaio-agosto 2020’, che ha l’obiettivo di “contribuire alla diffusione di informazioni utili alla comprensione dell’impatto dell’emergenza sanitaria da Covid-19 sulla mortalità totale della popolazione residente”.
In dettaglio, in Valle d’Aosta i decessi sono calati a gennaio e febbraio (-10,8%), aumentati a marzo (+52,8%) e aprile (+70,3%) – i mesi più duri della prima ondata della pandemia – per poi calare a maggio (-1,8%), giugno (-1,1%), luglio (-16,1%) e tornare a crescere ad agosto (+19,6%).
Hanno registrato incrementi maggiori solo Lombardia (+38%), Trentino-Alto Adige (+18,2%), Emilia-Romagna (+14,6%). La media del Nord Italia è del +19,5%, del Centro del -0,2% e del Mezzogiorno del -1,1% (media italiana del +8,6%).


Loading...