Home Cronaca Cronaca Aosta

Covid, il 41% degli operatori del Terzo Settore in Smart Working

0
CONDIVIDI
Lavoro in Vda

Il Coronavirus ha aperto nuovi scenari nel lavoro della nostra regione.

Il periodo di crisi ha modificato temporaneamente i processi di lavoro delle imprese: il 41% degli operatori del terziario della Valle d’Aosta ha attivato la modalità di smart working per più della metà dei propri dipendenti. Lo rivela una ricerca sulle imprese valdostane del terziario, realizzata nel primo semestre 2020 da Confcommercio Valle d’Aosta in collaborazione con Format Research.

“In vista del prossimo futuro – si legge nella relazione dello studio – il ricorso allo smartworking resterà dipendente dalla tipologia di attività svolta dall’impresa: continuerà ad essere più diffuso tra gli operatori dei servizi alle imprese (gli uffici), mentre sarà più raro per gli altri settori di attività, presso i quali il telelavoro è stato fin qui utilizzato per una parte residuale dell’organico (tipicamente gli amministrativi).


Loading...