Home Sport Sport Aosta

Atletica, la valdostana Foudraz da record in Azzurro

0
CONDIVIDI

Prosegue, in questo inizio di stagione, la sequenza di record regionali migliorati.

Storico primato abbattuto giovedì 25 aprile da parte dell’azzurrina della Calvesi, seguita da Patrick Ottoz, Eleonora Foudraz. Differenziando la preparazione, il talento di Charvensod si è messa in gioco nella gara degli 800 metri esordendo con una prestazione spettacolare riuscendo nell’impresa di cancellare una delle atlete simbolo del movimento valdostano, Roberta Brunet. L’atleta di Gressan che nel 1996 conquistò il bronzo olimpico nei 5000 metri di Atlanta e l’anno dopo, nei mondiali di Atene, centrò l’argento nella stessa prova, nel 1981, 38 anni fa, con la maglia dell’Atletica Femminile Aosta, corse il doppio giro di pista, al Crestella di Donnas, nel tempo di 2’11”4.

Eleonora Foudraz, classe 2001, impegnata nella riunione regionale organizzata a Chiari, in provincia di Brescia, ha chiuso il suo primo 800 metri con il tempo elettrico di 2’11”40, cancellando uno dei primati più datati e quotati tra i record valdostani di atletica.

Il crono al decimo è identico, 2’11”4 ma il differenziale tra prestazione manuale (con il decimo di secondo) e tempo elettrico (con il tempo espresso in centesimi di secondo) premia la prestazione di Eleonora Foudraz.
Sempre giovedì 25 aprile, ma a Modena, nella 41esima edizione del Trofeo Liberazione, nel concorso del lancio del martello, si sono distinte e migliorate Denisa Taut e Giulia Aresca, specialiste in forza all’Atletica Cogne Aosta seguite da Mauro Serradura.

Denisa Taut, Promessa, classe 1999, al primo anno nella categoria, ha migliorato il primato regionale di categoria, scagliando l’attrezzo da 4 kg, al primo dei tre lanci, alla misura di 42m77; 1m59 in più del precedente record di 41m18 ottenuto lo scorso anno agli italiani Juniores di Agropoli. Sulla stessa gittata anche il terzo lancio, dopo un secondo tentativo nullo, atterrato alla misura di 42m73. Con la nuova migliore prestazione valdostana di categoria, la portacolori della Cogne ha concluso la sua gara inserendosi al nono posto della classifica assoluta.

A ruota ha calcato la stessa pedana del comunale di Modena la compagna di club Giulia Aresca che, con l’attrezzo da 3kg riservato alla categoria Allieve, ha migliorato di oltre 4 metri il precedente limite realizzato non più tardi di un mese fa ad Imperia quando concluse con 44m40. In terra di Emilia, la
talentuosa lanciatrice ha avvicinato quota 50 metri, proiettando l’attrezzo alla misura di 48,58, 4m18 in più del precedente limite e nuovo record di categoria. Per la verde valligiana si è aggiunta anche la soddisfazione del primo gradino del podio e una performance che la inserisce nelle prime dieci dell’attuale graduatoria nazionale di categoria.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here