Home Spettacolo Spettacolo Aosta

Aosta Classica giunge alla sua ventiseiesima edizione

0
CONDIVIDI
Aosta Classica giunge alla sua ventiseiesima edizione
Aosta Classica giunge alla sua ventiseiesima edizione

Aosta Classica giunge alla sua ventiseiesima edizione

Aosta Classica giunge alla sua ventiseiesima edizione e ripropone la formula che era stata varata nel 2020 ovvero “Da Aosta ai 4mila”.

L’idea di fondo resta dunque quella di organizzare cinque appuntamenti di musica dislocati nel seguente modo: un concerto nel capoluogo regionale e quattro concerti sotto le altrettante montagne alte quattromila metri che si trovano in valle.

Le catene del Gran Paradiso, Monte Bianco, Cervino e Monte Rosa saranno dunque i contesti naturali destinati ad ospitare i nostri eventi, rispettivamente – e in ordine cronologico – a Courmayeur, Ayas, Breuil-Cervinia e Cogne.

L’idea è stata quella di proporre dei concerti che non si limitassero ad una fruizione locale e diretta, ma che potessero anche avere un raggio nazionale ed internazionale attraverso i media. Per questo motivo, anche quest’anno abbiamo raggiunto un accordo di collaborazione con la Rai e i concerti che organizzeremo saranno trasmessi dalla televisione di stato attraverso Radio Rai Tutta Italiana per la radiofonia e i suoi canali socials, dab, web satellite.

Questa partnership con la Rai ha potenzialità decisamente rilevanti: significa permettere di arrivare ad una platea di centinaia di migliaia di persone per ciascun evento. Nel 2020 i 5 concerti hanno avuto circa 800mila contatti durante le dirette facebook.

Tutto questo è stato reso possibile grazie al sostegno delle amministrazioni comunali di Aosta, Courmayeur, Ayas, Valtournenche e Cogne, al sostegno dell’Assessorato regionale al Turismo e Beni Culturali, alla Presidenza del Consiglio regionale oltre che dei partners storici del festival, come la Fondazione Crt e Cva.

I cinque concerti si articoleranno dal 4 al 9 di agosto, con una pausa domenica 8. Questo il calendario con le rispettive località:

Mercoledì 4 agosto – ore 21,30 – Aosta – Scavi archeologici del teatro romano di Aosta

RAHAEL GUALAZZI E SIMONA MOLINARI

Ingresso a pagamento

Giovedì 5 agosto – ore 16,00 – Courmayeur – Località Dolonne

EDOARDO BENNATO

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Venerdì 6 agosto – ore 16,00 – Ayas – Alpe Ciarcerio – Comprensorio Monterosaski

ERMAL META

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

7 Agosto – ore 16,00 – Valtournenche – Chiesetta degli Alpini Breuil-Cervinia

ARISA

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Lunedì 9 Agosto – ore 16,00 – Cogne – Belvedere Gimillan

FABRIZIO MORO

Ingresso gratuito con prenotazione obbligatoria

Il festival seguirà ovviamente tutte le disposizioni dell’ultimo D.P.C.M. e quindi i concerti saranno fruibili al massimo da mille persone e verrà posta la massima attenzione alle misure di sicurezza personale, a cominciare dal distanziamento sociale che dovrà essere rigorosamente osservato da tutti i partecipanti.

Le prenotazioni potranno essere fatte sulla piattaforma Event Brite, ad eccezione del concerto di Ayas la cui richiesta di partecipazione dovrà essere inoltrata agli uffici della Monterosa Spa: nel caso del concerto di Ermal Meta occorrerà dotarsi del biglietto di andata e ritorno della Funicolare che da Frachey porta all’Alpe Ciarcerio e tutti coloro che vorranno vedere il concerto saranno tenuti ad acquistarlo.

Le prenotazioni agli eventi saranno disponibili a partire da lunedì 19 luglio. Tutti i partecipanti dovranno fornire le generalità proprie e di chi eventualmente li accompagnerà.

I dati dei presenti saranno conservati per i 14 giorni successivi al concerto, a disposizione delle autorità sanitarie e di pubblica sicurezza.

Le persone con disabilità motorie che volessero partecipare possono scrivere al seguente indirizzo: info@aostaclassica.it. Il numero dei posti riservati a questi spettatori è limitato. Farà fede l’ordine cronologico di arrivo delle domande.


Loading...