Home Spettacolo Spettacolo Aosta

Week end in Vda tra il Marché au Fort e Lo Pan Ner

0
CONDIVIDI
Bard, successo di presenze al Marché au Fort 2017

Il prossimo sarà un fine settimana tra sapori e tradizione che unirà la cultura agroalimentare, le  eccellenze della tavola valdostana e il pane di segala, simbolo della vita di altri tempi e ora della tradizione non solo alimentare della Valle d’Aosta: domenica 14 ottobre, Bard ospiterà l’edizione 2018 del Marché au Fort mentre la 3a Festa transfrontaliera Lo Pan Ner,  I pani delle Alpi celebrerà la filiera cerealicola già venerdì 12 ottobre con la conferenza tenuta dal prof.  Franco Berrino, per continuare sabato 13 ottobre con l’accensione di 67 forni dislocati nei villaggi valdostani di ben 50 comuni e si concluderà domenica 14 ottobre con la premiazione all’interno del Marché au Fort.

Due iniziative protagoniste del week-end, volute e organizzate di concerto dagli Assessorati dell’Agricoltura e Ambiente e dell’Istruzione e Cultura in collaborazione con gli enti del territorio:  per Marché au Fort, il Comune di Bard, la Chambre valdôtaine,  il Forte di Bard, Europ Direct Vallée d’Aoste,  Grand Saint Bernard – le Tunnel, l’Associazione Amis de la Micòoula;  per Lo Pan Ner – I pani nelle Alpi, i 50 Comuni della Regione, l’Associazione CiboèSalute,  Coldiretti  -AIFB (Associazione italiana Food Blogger), il Comitato Commercianti Via Martinet e piazza Roncas.

Domenica 14 ottobre, dalle ore 9.30 alle ore 18, nel Borgo medievale di Bard, ai piedi del Forte, ritorna Marché au Fort, la mostra-mercato alla scoperta delle eccellenze agroalimentari valdostane. Saranno circa 100 gli espositori a rappresentare le produzioni della filiera agroalimentare della più piccola regione d’Italia. Una straordinaria varietà di prodotti: dai formaggi ai salumi, dai mieli ai prodotti da forno e alle produzioni ortofrutticole, ai vini e alle carni, risultato del lavoro condotto con grande impegno dagli agricoltori e dai produttori nel quale storia e tradizioni sono fortemente legate alle tecniche di coltivazione e produzione così da raggiungere livelli di qualità eccellenti. (L’elenco completo degli espositori è scaricabile tramite QR Code o sul sito: www.regione.vda.it/agricoltura.)

La manifestazione è anche un’occasione per conoscere meglio le produzioni agricole e assaggiare i prodotti di eccellenza della filiera agroalimentare di qualità, attraverso attività laboratoriali e degustazioni organizzate in diversi punti del Marché.

Marché au Fort rappresenta un’importante vetrina delle eccellenze agroalimentari del nostro territorio, un’occasione per far conoscere al pubblico l’autenticità della tradizione agricola in Valle d’Aosta – ha detto l’Assessore all’Agricoltura e Ambiente,Elso Gerandin -. Per le piccole realtà produttive, come possono essere quella agricola e ancor più quella agricola e di montagna, è importante e necessario valorizzare i prodotti locali, che si differenziano da quelli della grande distribuzione perché legati alla passione e al lavoro degli agricoltori, alle tecniche di produzione e di lavorazione della tradizione locale coniugate con la modernità dei giorni nostri. Per esempio, la filiera dei cereali, alla quale è dedicata particolare attenzione in questa edizione di Marché au Fort, dà modo di riscoprire antiche colture e investire nella coltivazione di terreni in un’ottica di sostenibilità ambientale e valorizzazione delle identità locali. Il consolidato appuntamento, che si svolge nella splendida cornice del polo culturale di Bard, si inserisce tra le manifestazioni organizzate dall’Amministrazione per promuovere e valorizzare l’intero comparto agroalimentare con l’obiettivo di sviluppare la potenzialità di questo settore in chiave di offerta turistica e culturale.

È un evento molto sentito in tutta la Bassa Valle d’Aosta – ha detto il Sindaco di Bard, Deborah Jacquemet – e nel quale la comunità intera crede molto. Il borgo del paese viene invaso dai turisti ma anche dai valdostani che, in questa occasione, si stringono intorno ad uno dei luoghi simbolo della Regione. La risposta della popolazione è esemplare: tanti sono, ogni anno, i volontari che danno la propria disponibilità per lavorare a Marché au Fort e che manifestano così la loro vicinanza al territorio.

Partner consolidato del Marché au Fort è la Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni che, per incentivare la conoscenza e la diffusione dei prodotti enogastronomici del territorio, anche per l’edizione 2018 propone l’iniziativa “Sapori valdostani offerti dalla Chambre”. Nello specifico, i visitatori che completeranno l’apposita Tessera Punti in distribuzione presso gli stessi espositori aderenti all’iniziativa, potranno usufruire di un “Buono Prodotti” del valore di 10 euro ogni 50 euro di spesa effettuata presso gli espositori del Marché. Il buono potrà poi essere ritirato presso i punti appositamente allestiti lungo il percorso e dovrà essere utilizzato presso un unico espositore.

Marché au Fort costituisce uno degli appuntamenti ormai classici del periodo autunnale al quale la Chambre ha voluto dare, anche quest’anno, il proprio contributo supportandone sia la comunicazione sia il lavoro delle imprese del territorio – commenta il Presidente della Chambre valdôtaine, Nicola Rosset -. Si tratta, infatti, di una manifestazione che ha saputo crescere costantemente, divenendo non solamente un’ importante occasione per le imprese di poter promuovere e vendere i propri prodotti, ma anche un momento di  valorizzazione dell’intera offerta turistica e culturale valdostana. Un’ iniziativa che anno dopo anno, grazie all’impegno e al lavoro di squadra tra tutti i soggetti impegnati nella sua realizzazione, è stata in grado di raccogliere l’apprezzamento di un pubblico sempre più ampio, che supera i confini regionali per abbracciare appassionati provenienti dalle vicine regioni italiane ma anche da Francia e Svizzera, con importanti ricadute anche per l’internazionalizzazione delle nostre imprese e dei nostri prodotti di eccellenza.

Nel corso dell’intera giornata, nel borgo di Bard, saranno previste numerose attività: l’edizione 2018 dedica particolare attenzione alla filiera cerealicola, esempio di riscoperta di una produzione di tradizione e autenticità del territorio.  In particolare, l’Associazione Amis de la Micòoula di Hône proporrà attività divulgative e laboratoriali per i bambini e adulti alla scoperta della Micòoula, pane di farina di segale valdostana e frumento con aggiunta di castagne e noci valdostane, fichi e uvetta. Si tratta di un Prodotto Agroalimentare Tradizionale (PAT), ricompreso nel relativo elenco del Ministero delle politiche agricole e alimentari, un prodotto di nicchia che contribuisce anche a dare impulso alla coltivazione della segale, molto diffusa nel passato e ora riscoperta e valorizzata con la produzione di diversi prodotti da forno quali, ad esempio, la Micòoula.

Per la Valle d’Aosta, la filiera cerealicola non è solo una parte importante del ricco programma del Marché du Fort, ma è quest’anno protagonista della 3a Festa transfrontaliera Lo Pan Ner,  I pani delle Alpi, un’occasione di incontro transnazionale a distanza che coinvolge la Regione Lombardia con le province di Brescia e Sondrio, i Comuni della Valle Antrona in Piemonte, il Polo Poschiavo del cantone svizzero dei Grigioni, cinquanta Comuni appartenenti all’area del Parc naturel des Bauges in Savoia e la regione Gorenjska in Slovenia.

L’iniziativa Lo pan ner – i pani delle Alpi — sottolinea l’assessore all’Istruzione e Cultura, Paolo Sammaritani — costituisce un’opportunità preziosa per ribadire il valore delle tradizioni che si ricollegano alla panificazione ed è l’occasione per sensibilizzare le comunità locali sull’importanza della trasmissione del proprio patrimonio culturale immateriale. La cottura del pane nei forni di villaggio impegna gli abitanti in un lavoro solidale e consente ai curiosi e ai turisti di toccare con mano, e di gustare, i risultati di tale impegno. I concorsi promossi permettono, inoltre, lo sviluppo della creatività attorno a questo cibo primario, favorendo così l’innovazione dei prodotti. Quest’anno l’iniziativa dedicata al pane di tradizione si colloca all’interno del tanto atteso appuntamento autunnale Marché au Fort nella splendida cornice del borgo e del Forte, chiaro intento da parte dell’Amministrazione regionale di abbinare le eccellenze della tavola alla proposta culturale della nostra regione per offrire un unico prodotto turistico.

In Valle d’Aosta sono numerose le iniziative che vedono protagonista il pane della tradizione. Il primo appuntamento è venerdì 12 ottobre alle ore 21, al Palais di Saint-Vincent, con la conferenza dal titolo  Il pane: dal chicco alla tavola tenuta dal prof.  Franco Berrino, medico, epidemiologo, già direttore del Dipartimento di Medicina preventiva e Predittiva dell’Istituto dei Tumori di Milano e presidente dell’associazione La Grande Via. L’ingresso all’incontro è gratuito e i biglietti sono disponibili fino ad esaurimento dei posti presso gli Uffici del Turismo di Aosta e di Saint-Vincent.

Sabato 13 ottobre, cinquanta comuni della Valle d’Aosta accenderanno i forni dei villaggi dove si potrà cuocere, sempre secondo tradizione, il pane nero e lo si potrà gustare appena sfornato. La festa proseguirà tutto il giorno nel segno della convivialità, della cordialità e del divertimento: dalle 10 ad Aosta, in piazza Roncas, si svolgeranno i laboratori e le animazioni per bambini e famiglie  mentre in via Croix-de-Ville è in programma il mercato di prodotti biologici e tradizionali Lo Tsaven Campagna amica. Nel pomeriggio, alle 15, si svolgerà la visita guidata Granai, forni e mulini della vecchia Aosta.

La 3a Festa transfrontaliera Lo Pan Ner,  I pani delle Alpi si concluderà domenica 15 ottobre 2018 al Marché au Fort, dove verrà presentato,  presso Casa Challant, il progetto del Comune di Rhêmes-Saint-Georges, La Vallée du seigle, dalla semina alla valorizzazione del prodotto, con degustazione, e l’Associazione Lo Gran che coinvolge diversi produttori di farine in Valle d’Aosta con relativa vendita delle stesse e macina dimostrativa sul posto.

A Casa Nicole è previsto un viaggio nel tempo, ricco di curiosità sui prodotti tipici valdostani che si concluderà con una degustazione. Presso le Scuderie del Forte è prevista un’animazione per bambini con Gioco dell’Oca gigante sul tema del patrimonio culturale alimentare. La Cappella del Forte di Bard  ospiterà la presentazione dei pani partecipanti al Concorso Lo pan Ner – I pani delle Alpi e, alle ore 17, la premiazione dei migliori pani dell’edizione 2018.

In occasione dell’iniziativa, l’Associazione italiana Food Blogger ha lanciato un contest aperto a tutti i propri soci inerente la creazione di una ricetta inedita contenente il pane nero secco, per la sua caratteristica di pane di lunga durata scelto come ingrediente principale del piatto, e 18 soci hanno risposto all’appello. Alcuni di loro saranno presenti in Valle d’Aosta durante le due giornate: il sabato nei vari comuni e la domenica a Bard.

F

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here