Home Spettacolo Spettacolo Aosta

Vinitaly 2019, Vda presente con molte novità

0
CONDIVIDI

L’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali della Regione autonoma Valle d’Aosta, informa che la Valle d’Aosta sarà presente alla manifestazione Vinitaly che si svolgerà a Verona dal 7 al 10 aprile 2019.

L’Assessorato allestirà uno stand istituzionale, gestito in collaborazione con la Chambre valdôtaine des entreprises, e allestito nel Padiglione 12 presso il quale saranno organizzati momenti di presentazione al pubblico delle iniziative previste in Valle d’Aosta nei prossimi mesi e alcune degustazioni mirate di presentazione dei prodotti della filiera enogastronomica di qualità abbinati ai vini DOC della viticoltura eroica valdostana.

L’iniziativa si inserisce nelle attività del progetto “VDA-Passport – Progetto per l’Internazionalizzazione e la promozione di partenariati tra imprese in Valle d’Aosta” realizzato in convenzione con l’Assessorato delle Finanze, Attività produttive e Artigianato e l’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali, e finanziato con fondi europei, statali e regionali nell’ambito del Programma Investimenti per la crescita e l’occupazione 2014/20 FESR Valle d’Aosta.

Il Presidente della Chambre Valdôtaine sottolinea l’importanza di una presenza dell’intero sistema Valle d’Aosta ad una iniziativa di rilievo internazionale quale Vinitaly. Grazie al lavoro portato avanti nell’ambito del progetto “VDA-Passport” e ad una significativa presenza delle imprese sarà attuata un’ importante azione di promozione istituzionale che permetterà di valorizzare tutte le eccellenze del territorio. Un ulteriore esempio di collaborazione tra soggetto pubblico e privato nella direzione di mettere a fattore comune risorse ed energie per garantire un valore aggiunto all’intero tessuto economico e produttivo valdostano: dall’enogastronomia all’agricoltura, dal turismo alla cultura.

 

Sono 14 le aziende locali valdostane, coordinate dall’Associazione Viticoltori Valdostani (VIVAL), presenti nello spazio dedicato alla Valle d’Aosta: Cave des onze Communes, Cave Mont-Blanc, Cave Cooperatives de Donnas, Edoardo Braga Viticulteur Encaveur, Grosjean Vins, Institut Agricole Régionale, La Crotta di Vegneron, La Source di Celi Stefano, Les Crêtes Società agricola di Charrère & C s.s, Lo Triolet di Marco Martin, Maison Agricole D&D di Daniela Delio, Maison Vevey Albert, Ottin Vini Viticulteur Encaveur e Rosset Terroir.

Altre 4 aziende partecipano, inoltre, con i loro vini al banco d’assaggio: Chateau Feuillet di Fiorano Maurizio, Pavese Ermes, Tanteun e Marietta Viticulteurs encaveurs e Pianta Grossa di Luciano Zoppo Ronzero.

Vinitaly – ha detto il presidente Vival, Stefano Celi – rappresenta da sempre una delle più grandi vetrine al mondo per il vino, anche per una realtà di nicchia come la nostra. Una viticoltura difficile, eroica che ha bisogno di essere raccontata insieme al suo territorio. A Vinitaly questo è possibile, in pochi giorni veniamo a contatto con persone del settore, importatori, titolari di ristoranti-enoteche, giornalisti e anche tanti appassionati che vogliono conoscere la nostra realtà. Il Salone è  un momento importante per farsi conoscere e apprezzare, con l’obiettivo anche di invitare queste persone a venirci a trovare in cantina e a vedere le nostre vigne, in Valle d’Aosta.

Lunedì 8 aprile alle ore 12 – stand della Valle d’Aosta – è in programma la presentazione della manifestazione Vins extrêmes in programma il 30 novembre e 1° dicembre 2019 al Forte di Bard, che prevede convegni e momenti di approfondimento sulla viticoltura di montagna, degustazioni guidate a tema e assaggi di vini oltre all’illustrazione del Mondial des vins extrêmes 2019 che si volgerà in Valle d’Aosta nel mese di luglio.

Sempre nella giornata di lunedì, alle ore 14, sarà inoltre presentato e sottoscritto il Protocollo di intesa tra l’Assessorato, il Consorzio produttori e tutela della DOP Fontina, l’Office du Tourisme – Ufficio regionale del turismo della Valle d’Aosta, l’Ente Fiera nazionale del Tartufo bianco d’Alba, la Chambre valdôtaine des entreprises et des activités libérales, la Camera di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura di Cuneo, l’Ente Turismo Langhe, Monferrato e Roero, per la realizzazione di attività di promozione e valorizzazione del binomio Fontina DOP – Tartufo bianco d’Alba.

La Regione parteciperà, inoltre, alle iniziative che si svolgeranno in città,  Vinitaly and the city, e che vedono la Valle d’Aosta protagonista nella giornata di domenica 8 aprile in Piazza San Zeno.

L’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali commenta favorevolmente l’iniziativa finalizzata a comunicare un’immagine coordinata della Regione in occasione di una vetrina ormai riconosciuta a livello nazionale ed internazionale per presentare ad un ampio pubblico, fatto di esperti del settore vitivinicolo ma non solo, il brand Valle d’Aosta, le proposte di eventi e iniziative che saranno offerte nel corso della stagione estiva 2019 e la filiera enogastronomica di qualità nella quale spiccano i nostri vini DOC abbinati ai prodotti DOP e PAT del territorio.

Ricco il programma della giornata che prevede, dalle ore 11 alle ore 17, oltre ad uno spazio istituzionale della Regione e alla “cabina” promozionale di Skyway, musica, artigianato e altre attività dimostrative e promozionali.

Saranno presenti il gruppo folcloristico Traditions Valdôtaines, la Fondation Barry coi i cani San Bernardo, Luciano Regazzoni, artista del legno e scultore di tradizione e i musicisti Rémy e Vincent Boniface. Alle 18 spazio ad una degustazione guidata dei prodotti DOP della filiera enogastronomica di qualità abbinati ai Vini DOC.

La giornata si concluderà alle 21.00 con il gruppo L’Orage in concerto.

Le degustazioni guidate organizzate presso lo Stand della Valle d’Aosta –

Padiglione 12

Domenica 7 aprile

ore 12.00

I sapori più autentici rivivono attraverso il classico tagliere valdostano composto dalle 4 DOP della più piccola regione d’Italia: Valle d’Aosta Lard d’Arnad DOP, Valle d’Aosta Jambon de Bosses DOP, Fontina DOP e Valle d’Aosta Fromadzo DOP in abbinamento ai vini DOC valdostani.

Martedì 9 aprile

ore 11.00

La filiera lattiera – casearia si svela in una presentazione di prodotti di eccellenza: l’inconfondibile Fontina DOP, il Valle d’Aosta Fromadzo DOP, il Crottin di capra e il Bleu d’Aoste, abbinati ai migliori vini DOC della Valle d’Aosta.

ore 14.00

Il profumo della motzetta, l’autenticità del Lard d’Arnad DOP, il gusto delicato dei boudin e le gustose saouseusses: le eccellenze valdostane tra salumi e insaccati abbinati ai vini eroici per riscoprire la tradizione e il savoir-faire della filiera carne.

ore 15.30

Alla scoperta di antiche ricette tramandate nel tempo presentano la dolcezza e l’autenticità del Mécoulin, della Micoula e della Flantse, tre prodotti PAT della tradizione valdostana abbinati alla raffinatezza dei mieli e dei vini del territorio.

Mercoledì 11 aprile

Ore 11.00

I sapori più autentici della tradizione enogastronomica della più piccola regione delle Alpi rivivono attraverso il classico tagliere dei prodotti della filiera di qualità abbinato ai migliori vini eroici della Valle d’Aosta.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here