Home Cronaca Cronaca Aosta

Tragedia Ghiacciaio Rutor, chiesti 7 anni e 2 mesi per pilota francese

0
CONDIVIDI
Tragedia Ghiacciaio Rutor, chiesti 7 anni e 2 mesi per pilota francese

Il pm ha chiesto la condanna a sette anni e due mesi di reclusione nel processo con rito abbreviato che vede Philippe Michel, il francese di 65 anni, pilota e istruttore di volo accusato della tragedia del ghiacciaio del Rutor, dove il 25 gennaio 2019 sono morte sette persone nello scontro tra un aereo da turismo partito da Megève ed un elicottero dell’eliski con base a Courmayeur.

Lui è l’unico sopravvissuto sull’aereo ed è imputato per disastro aereo colposo aggravato e omicidio colposo plurimo aggravato.

La sentenza è attesa per il 29 gennaio prossimo. Dopo l’udienza odierna durata circa cinque ore, le prossime saranno dedicate alle repliche del pm e le contro repliche delle altre parti.

Agli atti è stata messa anche la consulenza della procura, effettuata dall’ex colonnello dell’aeronautica Alfredo Caruso  che spiega come l’aereo francese da turismo che proveniva da Megève fosse in fase di atterraggio in un zona che gli era preclusa.

Inoltre, sempre secondo la perizia, il pilota ai comandi era uno dei due allievi di Philippe Michel che non era ancora abilitato al volo in montagna.

Infine dal velivolo francese non era partita alcuna chiamata per segnalare la propria presenza.

Lo scontro è avvenuto a 140 metri dal suolo e a 2.700 metri di quota, a circa un chilometro dal punto in cui l’aereo avrebbe dovuto atterrare.

Incidente aereo sul Rutor, tragico il bilancio: 7 morti

Incidente aereo Rutor: indagato pilota francese

Incidente aereo sul Rutor, pilota si avvale della facoltà di non rispondere


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here