Home Cultura Cultura Aosta

Stagione estiva tra itinerari di alta e media montagna

0
CONDIVIDI
Stagione estiva tra itinerari di alta e media montagna

Valle d’Aosta, stagione estiva tra itinerari dI montagna, attività outdoor, eventi e cultura nel rispetto delle regole

La Valle d’Aosta lancia la stagione turistica estiva 2020 partendo dalla valorizzazione delle sue montagne, dei suoi sentieri di alta e di media quota, della vastità delle sue aree protette e delle sue riserve naturali, dei panoramici unici, passando per la maestosità dei suoi castelli e siti archeologici, per arrivare alle attività outdoor in un contesto unico, i cui grandi spazi possono garantire il giusto distanziamento sociale.

Con l’apertura dei confini tra le Regioni, il via libera dal 15 giugno anche dalla vicina Svizzera e l’approvazione dell’ordinanza e dei protocolli per la ripresa dell’attività degli impianti a fune e dei rifugi – spiega il PresidenteRenzo Testolin – la Valle d’Aosta è pronta a lanciare la stagione turistica estiva, sempre garantendo il rispetto delle regole imposte dall’emergenza Covid-19.

C’è tanta voglia di ricominciare e per farlo nel migliore dei modi occorre fare squadra: solo uniti si può rilanciare la nostra Regione. L’estate che ci prepariamo ad affrontare vedrà cambiare radicalmente le abitudini di turisti e viaggiatori, che cercano proprio quello che la Valle d’Aosta può offrire grazie al suo territorio e alla sua vocazione.

L’Amministrazione regionale e tutti gli operatori del turismo, gli albergatori, i rifugisti, i commercianti, le guide alpine, turistiche e naturalistiche stanno lavorando per garantire ai nostri ospiti un’esperienza unica tra le nostre montagne. Il ritorno alla semplicità, agli spazi ampi e al bello delle nostre montagne, della nostra Natura, dei sentieri, delle Alte Vie e del Cammino Balteo e le tantissime attività outdoor praticabili sul nostro territorio ci consentiranno di guardare con fiducia e cauto ottimismo ai prossimi mesi.

LA CAMPAGNA PROMOZIONALE

Il bisogno di libertà cresciuto in questo periodo nella popolazione ha caratterizzato gli ultimi mesi e ha fortemente guidato le azioni promozionali della Regione che si sono rivolte al mercato italiano attraverso messaggi che hanno puntato a promuovere la possibilità di vivere una vacanza in un ambiente immerso nella natura con grandi spazi a disposizione,  particolarmente favorevole al distanziamento sociale e garante della libertà di cui oggi abbiamo bisogno.

Il messaggio è stato veicolato attraverso uno spot televisivo di 15 secondi rivolto al mercato nazionale per identificare e caratterizzare la Valle d’Aosta attraverso il brand Valle d’Aosta – Cuore delle Alpi.

A differenza dello spot televisivo, la campagna su magazine e quotidiani, cartacei e online è stata costituta essenzialmente da articoli redazionali e pubbliredazionali che hanno promosso i sentieri, le Alte Vie e il Cammino Balteo, le bellezze naturali e culturali, i percorsi in bike e in mountain bike, e più in generale le attività outdoor quali rafting, parapendio, deltaplano, arrampicata, canyoning e altre ancora, nonché le attività adatte alle famiglie quali passeggiate e visite ai castelli.

Oltre alle attività outdoor, una parte della comunicazione è stata dedicata all’enogastronomia, molto ricercata, promossa su testate specializzate.

Sono state inoltre realizzate e promosse on line visite virtuali di molti beni culturali e sono stati pubblicati almeno tre post alla settimana che hanno diffuso anche i filmati realizzati dai Consorzi degli operatori turistici delle varie zone per invogliare i destinatari a venirci a trovare per toccare con mano realtà uniche.

Nel corso di questi mesi l’Amministrazione regionale ha mantenuto una costante collaborazione con l’agenzia di comunicazione per il mercato Italia per la trasmissione di comunicati stampa e per la gestione di contatti pressoché quotidiani con giornalisti delle varie testate al fine di far conoscere la nostra Regione tramite articoli su argomenti specifici ed accattivanti.

Le attività dei prossimi mesi saranno rivolte sia al mercato di prossimità, sia al mercato nazionale nel suo complesso e proseguiranno attraverso reti televisive, radio e varie testate on line e off line, anche avvalendosi di campioni valdostani dello sport quali Federica Brignone, Federico Pellegrino, Francesco De Fabiani, Martine Michieletto e altri ancora, che saranno i testimonial del nostro territorio.

L’Amministrazione regionale sta poi valutando ulteriori mezzi quali le affissioni sui mezzi pubblici o nelle stazioni e negli aeroporti di alcune grandi città, per rafforzare il brand Valle d’Aosta.

L’annunciata apertura dei confini svizzeri dal 15 giugno induce a implementare tutte le attività promozionali sui mercati esteri, che pur non essendo mai state interrotte hanno comunque subito un rallentamento dovuto all’incertezza sull’apertura delle frontiere.

Quest’estate non mancheranno infine la pianificazione e l’organizzazione di viaggi di familiarizzazione con giornalisti e Tour operator italiani ed esteri.

GLI EVENTI ESTIVI E LE ATTIVITÀ

Nell’ottica della valorizzazione dei nostri spazi, torna anche quest’anno Musicastelle Outdoor, uno degli eventi più attesi dell’estate valdostana: gli appuntamenti con i concerti gratuiti di quattro cantautori italiani toccheranno quattro diverse località della nostra regione.

Nel rispetto delle disposizioni previste per l’attuale contesto, ad ogni concerto potranno partecipare al massimo mille spettatori, esclusivamente su prenotazione, con accesso prioritario per chi abbina al concerto un pernottamento in una struttura ricettiva della Valle d’Aosta.

La rassegna sarà inaugurata sabato 4 luglio alle ore 16.00 in Località Chancombre di Saint-Barthélemy, per poi proseguire sabato 11 luglio alle ore 15.30 in Località Creton di Champorcher. Il terzo concerto si svolgerà sabato 18 luglio alle ore 15.00 al Lago Gabiet a Gressoney-La-Trinité, mentre l’ultimo appuntamento è fissato per sabato 25 luglio alle ore 16.00 in prossimità della  Diga di Beauregard a Valgrisenche. In caso di pioggia i concerti sono posticipati alla domenica alle ore 15.00.

La Valle d’Aosta, inoltre, conferma l’attenzione per le famiglie con bambini proponendo anche per l’estate 2020 la rassegna Fiabe nel Bosco: sei fiabe classiche, riscritte per essere ambientate in Valle d’Aosta, andranno in scena dal 26 giugno al 23 agosto tutti i venerdì, sabato e domenica, alle ore 17.30, a Brusson, Gressoney-Saint-Jean, Morgex, Rhêmes-Notre-Dame e Introd, Valpelline e Bionaz, Torgnon e per ultima Champorcher.

Le fiabe riadattate sono Cappuccetto Rosso e il Pan Ner, La Sirenetta con i piedi di capra, Ravanin prigioniera della Torre, Biancaneve e la mela renetta , Aladino e il genio della Grolla e Jacques e il fagiolo magico.

BENESSERE ED EMOZIONI

L’offerta turistica, con una particolare attenzione al relax e al benessere, permette già dal 6 giugno scorso la possibilità di fruire delle strutture termali, mentre dal 13 giugno si potrà nuovamente vivere l’emozione unica di Skyway Monte Bianco e, entro fine mese, tornerà lo sci estivo a Cervinia. Ripartiranno anche gli impianti di risalita di La Thuile e di Pila per praticare downhill o semplicemente per salire in quota per recuperare energie e godere a pieni polmoni dell’aria tersa delle nostre montagne e dei loro panorami indimenticabili.


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!