Home Cultura Cultura Aosta

Quattro opere valdostane in mostra a Metz

0
CONDIVIDI

L’Assessorato dell’Istruzione e Cultura della Regione autonoma Valle d’Aosta e la Diocesi di Aosta informano che il 2 ottobre 2018 è stata inaugurata a Metz in Francia, al Musée de la Cour d’Or, la mostra dal titolo Splendeurs du christianisme. Art et dévotions, de Liége à Turin (Xe – XVIIIe siècles), nell’ambito della quale sono esposte quattro pregevoli opere d’arte sacra appartenenti ai Tesori delle due più importanti istituzioni ecclesiastiche della Diocesi di Aosta, la Cattedrale di Santa Maria Assunta e la Collegiata dei Santi Pietro e Orso.

In particolare, sono state concesse in prestito temporaneo al Museo di Metz due sculture lignee del Museo del Tesoro della Cattedrale: la statua di un santo vescovo, identificabile con san Nicola, databile all’inizio del XIV secolo, e la statua raffigurante sant’Agata, databile al 1500 circa. A queste si deve aggiungere il busto reliquiario raffigurante san Francesco di Sales, fatto realizzare nel 1770 dal vescovo di Aosta Mons. Pierre-François de Sales, anch’esso appartenente alla collezione del Museo del Tesoro.

È stata poi concessa in prestito anche la statuetta reliquiario di Sant’Orso appartenente al Tesoro della Collegiata dei Santi Pietro e Orso, vero capolavoro dell’oreficeria valdostana del XV secolo.

La mostra di Metz è il risultato di quattro anni di ricerca, condotta nell’ambito del programma LODOCAT (acronimo di LOtharingie et DOrsale CATholique), in partenariato col Centro di ricerca universitario lorenese di storia (CRULH) e il sostegno finanziario dell’ANR francese (Agence Nationale de Recherche), dedicata alle specificità delle forme della creazione artistica assunte dal cristianesimo dal Medioevo all’epoca moderna su un vasto territorio europeo, da Liegi e Torino, con particolare attenzione ai legami e agli scambi tra i territori di frontiera.

L’esposizione, organizzata col fine di divulgare i risultati della ricerca e valorizzare il patrimonio d’arte sacra presso il vasto pubblico, è ospitata negli spazi del Museo della Cour d’or di Metz ed è suddivisa in due sezioni. La prima parte è consacrata alle principali devozioni cristiane, con particolare attenzione alle figure dei santi Nicola e Agata, mentre la seconda parte evidenzia alcune figure emblematiche di sacerdoti o di vescovi, come sant’Orso o, in epoca moderna, san Francesco di Sales.

La mostra al Musée de La Cour d’Or – Metz Métropole (2 rue du Haut-Poirier, 57000 Metz) resterà aperta fino al 28 gennaio 2019.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here