Home Politica Politica Aosta

Nuova Giunta, report su welfare regionale

0
CONDIVIDI
L'Ospedale Parini di Aosta

Durante l’Adunanza del Consiglio regionale riunitosi il 9 e 10 gennaio, l’Assessore alla Sanità, Salute e Politiche sociali, Mauro Baccega, rispondendo a due interpellanze, ha avuto modo di fare una breve sintesi sulle prime attività messe in campo in ambito sanitario e sociale, nei primi 30 giorni di governo: la riorganizzazione del sistema di welfare regionale e i primi interventi volti a intervenire sulla questione delle liste d’attesa.

Per quanto riguarda il welfare regionale l’Assessore Baccega ha colto l’occasione per riepilogare le numerose misure di sostegno che l’Amministrazione regionale ha messo in campo in questi anni in cui la crisi socio-economica si è fatta sentire fortemente.

L’intenzione del Governo regionale – ha dichiarato l’Assessore Baccega – è quella di procedere a una riorganizzazione del sistema di welfare attraverso azioni mirate e coordinate, che portino alla definizione di una misura di sostegno unica per la famiglia; un percorso lungo che deve necessariamente prevedere tappe intermedie.

Anche nella nostra regione – ricorda l’Assessore Mauro Baccega – è oramai in atto un processo di progressiva introduzione dei voucher alle famiglie per l’acquisto di servizi in ambito sociale. Sono già attivi gli interventi mediante voucher per l’utilizzo del servizio di tata familiare e il voucher integrativo finanziato dal Fondo sociale europeo per i servizi di nido di infanzia che coinvolgono circa 1.300 famiglie valdostane per una spesa complessiva annua vicina al milione di euro.

Una revisione così incisiva del sistema di welfare regionale – precisa l’Assessore Mauro Baccega – deve potersi programmare e organizzare su tempi medio/lunghi e su orientamenti politici fermi per lo meno nelle linee generali. Ad oggi, ricostituita la governance del Piano di Zona, approvato e ammesso a finanziamento il Piano regionale per la lotta alla povertà, si possono attivare le azioni previste.

In merito alla questione delle liste d’attesa, l’Assessore Mauro Baccega ha dichiarato che la problematica inerente i tempi di attesa e le conseguenti liste di attesa è un tema affrontato fin dal primo giorno del mio insediamento. Tra gli obiettivi assegnati all’ASL saranno posti come prioritari la gestione dei tempi di attesa, il ricondurre tutte le prenotazioni in un unico centro CUP, eliminando le agende autogestite, rispettando i tempi previsti per le varie priorità e garantendo il monitoraggio costante dell’efficacia delle azioni per la riduzione delle liste d’attesa.

Un gruppo di lavoro di professionalità ASL e Assessorato – ha concluso l’Assessore Mauro Baccega – si occuperà nei prossimi mesi di fare una analisi di tutte le problematiche in campo, dei documenti prodotti nel corso del 2017 e 2018 dall’ASL, di effettuare i dovuti incontri, le verifiche e le condivisioni tra prescrittori e erogatori, per definire il Piano regionale di governo dei tempi di attesa in linea con il Piano Nazionale, declinando le azioni con un apposito cronoprogramma per la realizzazione delle stesse e attuando un concreto monitoraggio costante.

 

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here