Home Cultura Cultura Aosta

La Regione ospite alla Fiera del Tartufo bianco d’Alba

0
CONDIVIDI
La Regione ospite alla Fiera del Tartufo bianco d'Alba

La Valle D’Aosta e i territori ricchi di bellezze e bontà ospite ad Alba

L’Assessorato del Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali informa che nell’ambito del Protocollo di intesa sottoscritto tra la Regione Valle d’Aosta, l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba e diversi partner dei rispettivi territori, sono in atto diverse attività di promozione e valorizzazione del binomio Fontina DOP/Tartufo bianco d’Alba.

Il Protocollo d’intesa, sottoscritto lo scorso 8 aprile a Verona in occasione di Vinitaly, ha la finalità di valorizzare i due rispettivi territori attraverso azioni di promozione integrate, al centro delle quali si collocano due tra le eccellenze della filiera enogastronomica italiana di qualità: la Fontina DOP e il Tartufo bianco d’Alba.

Questi due prodotti di eccellenza, che rappresentano territori ricchi di bellezze paesaggistiche, culturali e di qualità enogastronomica, riconosciuti a livello nazionale e internazionale, diventano i portavoce di una promozione integrata a livello turistico.

Tra gli attori istituzionali di questa collaborazione, avviata nel corso del 2019, ci sono la Regione autonoma Valle d’Aosta, il Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina, la Chambre valdôtaine des entreprises et des activités libérales, l’Office du Tourisme, mentre per la parte piemontese sono presenti l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo bianco d’Alba, la Camera di commercio, Industria, Artigianato, e Agricoltura di Cuneo e l’Ente Turismo Langhe, Monferrato e Roero.

Nell’abito delle diverse attività previste, vi è la reciproca partecipazione della Regione Valle d’Aosta e dell’Ente fiera, insieme ai rispettivi partner, alla Fiera Internazionale del tartufo bianco d’Alba e al Modon d’Or Concorso nazionale Fontine d’Alpage 2019.

Durante il fine settimana del 9 e 10 novembre 2019, la Regione sarà quindi ospite della Fiera Internazionale del Tartufo a Alba con una vetrina promozionale che vedrà uno spazio istituzionale di promozione del territorio regionale all’interno del Palatartufo e un incontro talk alla scoperta della Valle d’Aosta, e per la parte enogastronomica due Show cooking con piatti in degustazione con Fontina DOP in abbinamento al tartufo bianco.

Il programma prevede nel dettaglio, sabato 9 e domenica 10 novembre 2019 alle ore 18, nell’ambito delFoodies Moments https://www.fieradeltartufo.org/tipologie-eventi/foodies-moments/, nella Sala Beppe Fenoglio, sabato, lo Show cooking con lo Chef Agostino Buillas del Ristorante Café Quinson di Morgex e domenica con lo Chef Paolo Griffa del Ristorante Le petit Royal di Courmayeur, entrambi incentrati sul prodotto alimentare simbolo della Valle d’Aosta, la Fontina DOP.

Domenica 10 novembre, lo Show cooking sarà preceduto, alle ore 15 da un incontro/talk alla scoperta della Fontina DOP della Valle d’Aosta con l’intervento dei responsabili del settore qualità del Dipartimento Agricoltura dell’Assessorato all’Agricoltura e il Direttore del Consorzio Produttori e Tutela della DOP Fontina, Fulvio Blanchet.

Proseguono con successo le iniziative programmate a seguito della sottoscrizione del Protocollo di intesa con i partner piemontesi del territorio Langhe, Monferrato e Roero – dichiara l’Assessore al Turismo, Sport, Commercio, Agricoltura e Beni culturali Laurent Viérin – , dopo l’evento di New York di fine ottobre, ora la Valle d’Aosta è ospite alla Fiera internazionale del tartufo di Alba, e intendiamo cogliere al meglio l’occasione di questa importante vetrina internazionale dell’alta gastronomia e delle eccellenze italiane per promuovere sicuramente la Fontina DOP, ma anche gli altri prodotti locali e tutto il territorio nelle sue diverse componenti, in un’ottica di promozione turistica integrata.

Al fine di rendere ancora più efficace e incisiva la promozione e la valorizzazione del binomio Fontina DOP/Tartufo bianco d’Alba, è in fase di ultimazione la realizzazione di un progetto creativo di comunicazione per sottolineare gli elementi distintivi dei due prodotti e la specificità dei rispettivi territori, che vede l’ideazione di un concept, la creazione di un marchio corredato del relativo messaggio testuale e la realizzazione di un video da utilizzare in occasione di eventi istituzionali e promozionali.

Si tratta di un progetto che vuole legare i due prodotti ai rispettivi  territori e nello stesso tempo rappresentare l’unione tra le due realtà, con immagini e testi capaci di rappresentare la sintesi di questo incontro – commenta l’Assessore Laurent Viérin – , uno strumento che ci consentirà di operare una promozione congiunta non solo nelle iniziative a carattere gastronomico ma in ogni contesto in cui sarà possibile utilizzare immagini.

Il prossimo appuntamento sarà a Rio de Janeiro, il 20 novembre, dove la Regione, per il tramite di Chambre valdôtaine e grazie alla collaborazione dell’Accademia Italiana della Cucina, è stata invitata per la preparazione di una cena per circa 100 persone presso la terrazza di Casa Italia del Consolato di Rio e l’organizzazione di una masterclass il 21 novembre per studenti e cuochi presso l’Istituto di Cultura, sempre nel palazzo del Consolato. L’evento sarà l’occasione per presentare un menù che promuove e valorizza i nostri prodotti di eccellenza, in particolare la Fontina DOP con il Tartufo bianco d’Alba.

Relativamente all’ultimo appuntamento di quest’anno, l’Assessorato sta continuando il lavoro per la scelta del Modon d’Or, il Concorso finalizzato al riconoscimento delle migliori Fontine di alpeggio prodotte durante la stagione estiva 2019. La giuria tecnica è impegnata nelle sedute di degustazione delle Fontine presentate al Concorso e si continuerà durante tutto il mese di novembre con i diversi appuntamenti degustativi a cura delle giurie degli operatori del territorio e di eccellenza, per giungere alla giornata conclusiva in programma il 7 dicembre prossimo presso il Forte di Bard. L’ente Fiera e i partener del territorio delle Langhe, Monferrato e Roero saranno ospiti dell’evento in cui verranno premiati i produttori vincitori delle Médailles d’Or e dei Modon d’Or 2019.

Il Protocollo d’Intesa che sancisce la sinergia tra la Regione Valle d’Aosta e l’Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba è per noi un grande risultato e al contempo l’inizio di un lungo percorso – dichiaraLiliana Allena, Presidente Ente Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba – che celebra il matrimonio perfetto tra la Fontina DOP e il nostro Tuber magnatum Pico. La Valle d’Aosta e il Piemonte sono due regioni ricche di eccellenze e peculiarità, il nostro scopo comune è la valorizzazione delle stesse. Siamo appena tornati da New York dove, in occasione del workshop sul turismo del lusso organizzato da ENIT, abbiamo proposto un piatto che coniugava Tartufo Bianco d’Alba e Fontina DOP, ci ospitiamo a vicenda alla Fiera Internazionale del Tartufo Bianco d’Alba e al Modon d’Or e andremo presto insieme a Rio de Janeiro. Questo è solo l’inizio di un viaggio in tutto il mondo in cui ci aiuteremo reciprocamente a valorizzare i nostri saperi e i nostri sapori.


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here