Home Cronaca Cronaca Aosta

Giovane nigeriana violentata, 10 anni al marito connazionale

0
CONDIVIDI

Ieri il Tribunale collegiale di Aosta ha condannato, in primo grado, a 10 anni di reclusione un nigeriano di 31 anni, accusato di violenza sessuale e maltrattamenti ai danni della moglie, una sua connazionale, all’epoca diciannovenne, per la quale è stato disposto un risarcimento di 10 mila euro.

In base alle indagini, dietro la minaccia di denunciarla alla questura e di farla tornare in Nigeria, la costringeva a ripetuti rapporti, anche quotidiani, nonostante lei esprimesse il suo dissenso, in alcuni casi piangendo.

Inoltre, sempre in base all’inchiesta, la colpiva con calci e schiaffi e, quando si rifiutava di avere rapporti, le sbatteva anche la testa contro il muro.

I fatti risalgono al settembre e all’ottobre del 2016, in due appartamenti di Nus e Verres.

La vicenda era emersa nel gennaio 2017, dopo che la vittima era stata inserita in una struttura protetta.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here