Home Consumatori Consumatori Aosta

Giornata Mondiale contro Violenza sulle Donne, numerosi eventi

0
CONDIVIDI
Violenza

Oggi, giovedì 15 novembre 2018, è stata presentata la Campagna antiviolenza 2018 in programma in Valle d’Aosta con varie iniziative che si terranno dal 16 novembre al 14 dicembre.

La Campagna è organizzata nell’ambito della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, che si celebra ogni anno il 25 novembre e che rappresenta un’occasione ormai consolidata anche in Valle d’Aosta per raggiungere e sensibilizzare il maggior numero possibile di persone sul tema della violenza contro le donne e le problematiche ad essa correlate, attraverso la realizzazione di iniziative di sensibilizzazione rivolte a tutta la comunità valdostana.

Gli eventi, frutto di una stretta sinergia tra i soggetti istituzionali e le associazioni, hanno la finalità di favorire l’emersione del fenomeno attraverso attività di sensibilizzazione nell’assoluta convinzione che la conoscenza possa positivamente incentivare la presa di coscienza e il cambiamento culturale.

Quest’anno, il titolo e l’immagine proposti Creature oscurate, illuminate creature puntano a valorizzare la donna che, a seguito di una violenza di qualunque natura intesa dunque nella sua unicità, trova forza ed energia per cambiare il quotidiano.

 

Il territorio, attraverso gli appuntamenti organizzati in tutta la Regione, diventa il vero protagonista destinatario delle iniziative rivolte a tutta la popolazione. I messaggi di sensibilizzazione sul tema saranno veicolati attraverso diverse modalità comunicative: striscioni, incontri per scambi di esperienze tra soggetti attivi nel contrasto alla violenza di genere, conferenze a tema con la presenza di personaggi illustri che da anni si fanno portavoce del cambiamento, riflessioni su brani di libri ed eventi cinematografici sul tema. Inoltre, come lo scorso anno, viene confermata la partecipazione della Diocesi di Aosta, che ha previsto di ricordare, nella giornata di domenica 25 novembre, al termine della celebrazione eucaristica nelle Parrocchie regionali, la giornata mondiale contro la violenza di genere.

 

L’Assessora alla Sanità, Salute, Politiche sociali e Formazione, Chantal Certan, ha spiegato:

Contro la violenza sulle donne servono politiche integrate e globali per la prevenzione, il contrasto e il sostegno alle vittime che contemplino la capacità di ascolto e il fare rete tra le diverse istituzioni e tra queste e tutti gli attori territoriali che possono avere un ruolo positivo su questo tipo di fenomeno. La rete del 25 novembre funge, quindi, da contenitore di proposte provenienti dalle diverse associazioni e partner, per far sì che ognuno possa esprimere, con la sua voce, il proprio punto di vista sull’argomento. Crediamo sia indispensabile educare alla cultura del rispetto della persona e dei diritti e contrastare gli stereotipi di genere che sono alla base di una visione errata del ruolo di donne e uomini nella società. Le istituzioni devono essere portavoce, inoltre, di esempi positivi di non violenza a sostegno di una cultura e di un’educazione che si formi negli anni anche attraverso modelli di rispetto, di non prevaricazione, di lavoro costruttivo e di relazioni basate sul confronto tra le persone.

Negli anni, in occasione della ricorrenza del 25 novembre, il Consiglio Valle si è concentrato sui giovani, entrando nelle scuole ed organizzando eventi mirati – ha specificato il Presidente Antonio Fosson – Per il 2018, abbiamo deciso di organizzare, in collaborazione col comitato regionale dell’ANPI e l’Istituto Storico della Resistenza e Società Contemporanea, un evento in memoria di Anna Cisero Dati, “donna resistente”, mancata un anno fa dopo una vita spesa per difendere e tramandare i valori della Resistenza, i diritti delle donne e dei lavoratori. Lei per prima ha creduto nei giovani, con cui ha sempre dialogato, raccontando la propria coraggiosa esperienza di staffetta partigiana.

L’Assessorato dell’Istruzione e Cultura partecipa quest’anno alla celebrazione corale della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne attraverso la voce di due giovani donne, che si confrontano da prospettive diverse sul tema — dichiara l’Assessore all’Istruzione e Cultura, Paolo Sammaritani – Nell’ambito della programmazione del Giro del mondo in 50 film, rassegna cinematografica della Saison Culturelle 2018/2019, abbiamo, infatti, previsto, per martedì 27 e mercoledì 28 novembre, al Théâtre de la Ville, la proiezione dei film La belle e le bestie della regista tunisina Kaouther Ben Hania, che va al cuore del maschilismo presente nella società tunisina, e Mary Shelley di Haifaa-Al-Mansour, in cui la regista saudita declina, attraverso la figura di Mary Shelley, un ritratto di ribelle che bene collega l’Ottocento inglese all’attuale situazione nei paesi arabi.

 

L’interconnessione tra educazione e sanità è fondamentale per far crescere la cultura contro la violenza sulle donne – ha detto il Commissario dell’Azienda USL della Valle d’Aosta Angelo Michele Pescarmona – L’USL è in prima fila ed è stata trainante nel diffondere la cultura della prevenzione e il contrasto delle violenze e per realizzare iniziative che abbiano un minimo comune denominatore: non far venire meno l’attenzione su  un problema che è ancora sommerso e non lasciare sole le donne che hanno subito violenze.

 

La Dirigente della Struttura Servizi alla persona Patrizia Scaglia ha presentato  il programma delle iniziative alla presenza di una rappresentanza dei componenti del Forum regionale contro le molestie e la violenza di genere, dei partner e dei diversi soggetti territoriali aderenti alla Rete del 25 novembre che, a vario titolo, sono impegnati nella Campagna antiviolenza 2018.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here