Home Cronaca Cronaca Aosta

Estate rovente, arretramento record per il ghiacciaio Etret

0
CONDIVIDI
Grand Etret ghiacciaio in arretramento per il caldo

Il clima sempre più caldo sta avendo effetti devastanti anche nell’ecosistema della Valle D’Aosta, con i ghiacciai che sono sempre più in sofferenza insieme a tutta la flora e la fauna regionale, non abituata alla “calura” degli ultimi anni.

Le temperature elevate della scorsa estate hanno fatto ‘evaporare‘ ben 130 metri del ghiaccio del Grand Etret, in Valsavarenche (Aosta), nel cuore del Parco nazionale del Gran Paradiso. Un record per un ghiacciaio che dal 2000 ha perso quasi un terzo della sua superficie.

Il dato emerge dal monitoraggio effettuato nel 2018 su 57 siti dal Corpo di sorveglianza dell’Ente Parco, in collaborazione con gli operatori del Comitato Glaciologico Italiano.

In media l’arretramento rilevato è di 22 metri. I cambiamenti climatici non hanno conseguenze solo sul paesaggio ma anche sulla fauna dell’area protetta; i guardaparco hanno notato che, soprattutto nel caso dello stambecco, gli esemplari salgono sempre più di quota nei mesi caldi e si spostano alla ricerca di zone più fresche e riparate, su pendii esposti a nord.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here