Home Politica Politica Aosta

Elezioni europee: presentazione liste anche in Vda

0
CONDIVIDI
Elezioni

La Presidenza della Regione ricorda che domenica 26 maggio, dalle ore 7 alle ore 23, si svolgeranno le operazioni per il rinnovo dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia.

Sono eleggibili alla carica di membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia gli elettori che abbiano compiuto il 25° anno di età entro il giorno fissato per le elezioni che hanno luogo nel territorio nazionale.

Sono, inoltre, eleggibili alla medesima carica i cittadini degli altri Paesi membri dell’Unione che risultino in possesso dei requisiti di eleggibilità al Parlamento europeo previsti dall’ordinamento italiano e che non siano decaduti dal diritto di eleggibilità nello Stato membro di origine.

Deposito del contrassegno

Le modalità e i termini per depositare il contrassegno di lista da parte dei partiti o gruppi politici organizzati, che intendano presentare liste di candidati per l’elezione dei membri del Parlamento europeo spettanti all’Italia, sono disciplinati dall’articolo 11 della legge 24 gennaio 1979, n. 18, che rinvia espressamente agli articoli 14, 15 e 16 del testo unico delle leggi recanti norme per l’elezione della Camera dei deputati approvato con DPR 30 marzo 1957, n. 361, e successive modificazioni.

Il deposito del contrassegno di lista da parte di tutti i partiti o gruppi politici i quali intendano partecipare alla competizione elettorale è obbligatorio e deve essere effettuato presso il Ministero dell’Interno domenica 7 aprile e lunedì 8 aprile 2019.

Presentazione delle candidature

La presentazione delle liste di candidati, cioè la loro consegna all’Ufficio elettorale circoscrizionale costituito presso la Corte d’appello del capoluogo della circoscrizione (Milano per la circoscrizione Italia nord-occidentale), deve essere effettuata da una delle persone che siano state appositamente designate al Ministero dell’Interno all’atto della presentazione del contrassegno dalle ore 8 di martedì 16 aprile alle ore 20 di mercoledì 17 aprile 2019.

Istruzioni per la presentazione e l’ammissione delle candidature

Autenticazione delle firme dei sottoscrittori delle liste e delle candidature e requisiti di validità della documentazione da produrre in sede di presentazione delle liste dei candidati.

I pubblici ufficiali competenti a eseguire l’autenticazione delle firme dei sottoscrittori delle liste e dei gruppi di candidati sono titolari del potere di autenticazione esclusivamente all’interno del territorio di competenza dell’ufficio di cui sono titolari o ai quali appartengono.

I segretari comunali o i funzionari incaricati dal sindaco svolgono le loro prestazioni all’interno del proprio ufficio, nel rispetto dei normali orari e ove occorra degli orari di lavoro straordinario consentiti dalla legge.

I comuni, nell’ambito della propria autonomia organizzativa, possono autorizzare l’espletamento delle citate funzioni di autenticazione anche in proprietà comunali all’esterno della residenza municipale o anche in luogo pubblico, o aperto al pubblico, purché all’interno del territorio comunale.

Nell’espletamento delle suddette funzioni dovrà essere assicurata la più assoluta parità di trattamento nei confronti di tutte le forze politiche che intendono partecipare alla competizione al fine di garantire il pieno e diffuso esercizio dell’elettorato passivo costituzionalmente tutelato.

Inapplicabilità in materia elettorale dei principi di semplificazione amministrativa

Per quanto riguarda la documentazione da produrre a corredo della presentazione delle candidature, non sono applicabili al procedimento elettorale i principi di semplificazione introdotti in materia di documentazione amministrativa, da ultimo, con legge 12 novembre 2011, n. 183 (Legge di stabilità 2012).

 


Loading...

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here