Home Consumatori Consumatori Aosta

Da Chamois stop alla plastica monouso, un esempio da seguire

0
CONDIVIDI
Da Chamois stop alla plastica monouso, un esempio da seguire

‘Make Nature, no plastic’ è il motto del piccolo comune valdostano per l’ambiente

La pro loco di Chamois ha deciso di dare un taglio netto all’utilizzo di stoviglie di plastica monouso a favore di materiali biodegradabili nel rispetto dell’ambiente.

Prima che la nuova normativa europea in materia entri in vigore, il piccolo comune di Chamois ha deciso di bandire la plastica a partire dagli eventi estivi.

Da luglio 2018 a Chamois, oltre all’assenza di auto, sarà possibile partecipare agli eventi con la certezza di un basso impatto ambientale per quel che riguarda i rifiuti.

Ricordiamo che a patire maggiormente l’inquinamento derivante da materiale plastico è il mare, dove l’85% dei rifiuti presenti è composto proprio da plastiche, con 8,3 milioni di tonnellate l’anno stimati. La montagna non è esente dal problema.

‘Make nature, no plastic’ vuole essere non solo un motto, ma un nuovo stile di vita ecco perchè è stata lanciata una campagna di sensibilizzazione con il lancio di un sito web, www.makenaturenoplastic.com, dove viene spiegato il progetto ed esposti alcuni dati relativi ai danni procurati dalla plastica. La prima azione sarà l’eliminazione della plastica dalle manifestazioni, primo appuntamento la storica Veillà “Chamois d’Antan” di, oggi, sabato 28 luglio, per l’occasione verranno regalate delle cartoline cartoline, stampate su carta riciclata, con il motto della campagna.

“Prevenire è meglio che curare – afferma il presidente della Pro Loco Mario Pucci, citando un noto modo di dire – il nostro obiettivo è di produttore meno scarto possibile. Iniziamo dalla Pro Loco di Chamois, ma speriamo che questa nostra iniziativa possa diventare una buona pratica replicabile su larga scala”.

Per maggiori informazioni: www.makenaturenoplastic.com

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here