Home Economia Economia Aosta

Bard, successo di presenze al Marché au Fort 2017

0
CONDIVIDI
Bard, successo di presenze al Marché au Fort 2017

La 14esima edizione di Marché au Fort, la grande mostra-mercato dedicata quest’anno alle eccellenze dell’agricoltura eroica della Valle d’Aosta, si chiude segnando il record di presenze.

Ben 105 i produttori presenti rappresentativi dell’intera gamma di produzioni del territorio, ed altissima anche l’affluenza di pubblico sin dalle prime ore del mattino, segnando oltre quattordicimila presenze.

Ottimi risultati anche per il Forte di Bard, con ben 2332 ingressi alle aree espositive che propongono un ricco programma culturale: tra questi “Il Ferdinando, Museo delle Fortificazioni e delle Frontiere”, da poco aperto al pubblico, il “Museo delle Alpi”, il percorso sulla storia del Forte all’interno delle Prigioni e 5 mostre: “Da Raffaello a Balla, Capolavori dell’Accademia Nazionale di San Luca”, “Steve McCurry Mountain Men”, “Paolo Pellegrin.

Frontiers”, la mostra dedicata agli artigiani premiati alla 64esima Mostra-concorso dell’artigianato valdostano di Aosta all’interno delle Scuderie e, negli spazi dell’Opera Mortai, l’esposizione Linguaggi visivi di due culture.

Cresciuti rispetto al 2016 i risultati dell’iniziativa promossa dalla Chambre Valdôtaine, “Sapori valdostani offerti dalla Chambre” che ha distribuito buoni spesa del valore di 10 euro a quanti spendevano almeno 50 euro tra le bancarelle del mercato.

L’iniziativa promozionale ha battuto ogni record: esaurite tutte le 1400 tessere stampate, cento in più del 2016, per un ammontare di 14.000 euro che sono stati nuovamente spesi dal pubblico incrementando così ulteriormente il giro d’affari del mercato che, solo relativamente a quanto speso attraverso le tessere, ha generato 84.000 euro.

Molto apprezzate dal pubblico anche le numerose iniziative collaterali che hanno caratterizzato la giornata: grande interesse per l’area dedicata all’allevamento curato dall’Arev negli spazi esterni di Casa Challant, dove il pubblico ha potuto avvicinare animali e conoscere da vicino la vita in alpeggio. L’Institut Agricole Régional ha dato dimostrazione dei processi legati alla caseificazione nell’ambito di una serie di cooking show che nel corso della giornata hanno animato Piazza Cavour, centro del piccolissimo borgo medievale di Bard. Negli spazi di Casa Nicole, il Brel (Bureau régional Ethnologie et Linguistique) ha connotato il tema di Marché au Fort 2017 dal punto di vista storico-linguistico e con animazioni teatrali dedicate all’Artemisia, abbinate a degustazioni guidate di Genepy, il tipico liquore valdostano, facendo registrare il tutto esaurito.

Intrattenimento per grandi e piccoli è stato offerto dagli artisti del Circo Medini, dal gruppo Walser Blaskapelle e dal gruppo Pitularita, che ha proposto melodie tradizionali alpine e francesi.

Commento positivo dell’Assessore all’Agricoltura e Risorse naturali Laurent Viérin che dichiara: “Siamo molto soddisfatti per il successo di pubblico ottenuto con Marché au Fort, iniziativa che valorizza il nostro territorio e le filiere di produzione. Con l’edizione 2017, dedicata all’agricoltura eroica, abbiamo voluto promuovere i nostri prodotti enogastronomici di eccellenza e le professionalità che, con un lavoro svolto con impegno costante e passione, testimoniano l’autenticità della tradizione agricola in Valle d’Aosta”.

La manifestazione, che per la prima volta ha voluto connotarsi anche quale iniziativa a basso impatto ambientale e ha visto il coinvolgimento dell’Associazione Valle Virtuosa nella gestione dei rifiuti prodotti, è stata promossa dall’Assessorato dell’Agricoltura e Risorse naturali della Regione autonoma Valle d’Aosta, dalla Camera Valdostana delle Imprese e delle Professioni, dall’Associazione Forte di Bard e dal Comune di Bard.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here